SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Presentata la campagna di prevenzione contro le truffe agli anziani

7' di lettura
18

Riparte la campagna di prevenzione e contrasto contro le truffe agli over 65, promossa dall’Assessorato alle Politiche sociali e alla Sicurezza Urbana del Comune di Pescara, finanziata dal Ministero dell’Interno e realizzata dall’Associazione “Domenico Allegrino” Odv.

Il progetto, denominato “Stop alle truffe”, prevede varie azioni ideate per informare e supportare gli anziani, i familiari che li assistono, gli amministratori di condominio e l’intera cittadinanza. Attraverso la campagna di prevenzione, giunta alla terza edizione, l’amministrazione comunale, con i fondi messi a disposizione dal Ministero dell’Interno, intende contrastare un fenomeno rilevante, che colpisce sempre più di frequente anziani fragili e soli.

Le attività in programma sono state presentate stamani, in Sala Giunta, dal Prefetto Flavio Ferdani, dal Sindaco Carlo Masci, dal Vicesindaco Adelchi Sulpizio, dal Comandante della Polizia Municipale Danilo Palestini e da Antonella Allegrino, fondatrice dell’associazione “Domenico Allegrino” odv. Presenti anche il vice dirigente della Squadra Volante della Questura Domenico Pantalone, il presidente della sezione provinciale dell’ Associazione nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari Marco Pierotti, il dirigente Settore Politiche per il cittadino Marco Molisani, la responsabile del Servizio Gestione delle Politiche sociali Piera Antonioli, l’assistente sociale Simona Proietto, il coordinatore dei PUC (Progetti utili alla collettività) Pierluigi Romagnoli, le Sentinelle di Quartiere e una rappresentanza degli operatori e degli iscritti dei quattro centri di aggregazione per la longevità attiva.

“Quello delle truffe è un reato che definisco odioso perché è praticato nei confronti di persone che vivono in condizioni di fragilità e solitudine – ha affermato il Prefetto Ferdani - Il progetto è particolarmente valido perché insiste molto sulla partecipazione, l’inclusione e la solidarietà. Sono tutti aspetti che tendono a creare una forma di vicinanza alle persone anziane per evitare che incappino in questi tentativi di truffa”.

“Vogliamo dare assistenza piena agli anziani affinché possano difendersi dai truffatori - ha sottolineato il Sindaco Masci – Lo faremo attraverso varie attività, tra cui gli sportelli presenti nei quattro centri di aggregazione per la longevità attiva. I punti di ascolto sono gestiti dall’Associazione ‘Domenico Allegrino’, che è in rappresentanza di quel mondo dell’associazionismo che si mette sempre a disposizione della comunità perché in questa città la parola ‘sussidarietà’ non è solo una bella parola, ma è caratterizzata da contenuti forti e importanti”.

“Sono rimasto molto colpito dal racconto che mi ha fatto, quattro anni fa, una signora alla quale avevano rubato la fede del marito deceduto – ha detto il Vicesindaco Sulpizio- Era sconvolta non per il valore economico dell’oggetto, ma per quello affettivo e si vergognava perché non sapeva cosa dire ai familiari che l’avrebbero rimproverata per aver fatto entrare in casa degli estranei. Ecco perché abbiamo scelto come slogan della campagna di prevenzione la frase: ‘Non è solo oro quello che rubano’. L’aspetto più importante non è il valore economico di ciò che viene sottratto alla vittima, ma sono le conseguenze psicologiche che subiscono le persone anziane”.

“Dobbiamo collaborare per non permettere ai truffatori di isolare i soggetti deboli – ha aggiunto il Comandante Palestini – Spesso l’anziano è ostaggio della vergogna e ha paura di rivolgersi alle forze dell’ordine. Bisogna rompere la barriera tra istituzione e vittima della truffa. Se recupereremo insieme questa distanza, riusciremo a contrastare il fenomeno”.

“Le truffe agli anziani sono una grossa ferita all’interno dei nuclei familiari e della comunità civile e sociale – ha sottolineato Antonella Allegrino - Gli over 65 sono spesso vittime di truffa perché considerati fragili. La solitudine li rende ancora più vulnerabili perché sentono il forte bisogno di mettersi in relazione con qualcuno, anche con una persona sconosciuta. Il progetto mira a fare formazione e a divulgare informazioni anche attraverso la collaborazione di esperti: fornendo tanti elementi potremo essere tutti più attenti nei confronti di queste forme di vulnerabilità”.

“La nostra associazione ha sempre avuto un grande impegno nel sociale – ha concluso Marco Pierotti” – L’espressione condominio solidale ci piace molto e quindi non potevamo non aderire a un’iniziativa così importante. Pubblicizzeremo nei nostri condomini e nelle nostre assemblee le attività previste dal progetto”.

Le attività previste dal progetto “Stop alle truffe”, ideate e realizzate dall’Associazione “Domenico Allegrino” Odv, sono:

Guida antitruffa, numero verde e sportelli di ascolto

Sul sito del Comune di Pescara, è consultabile una sezione in cui è stata pubblicata una guida con numerosi consigli per tenere lontani i truffatori e informazioni sui servizi presenti sul territorio. (https://www.comune.pescara.it/node/8657)

È già attivo il Numero Verde gratuito 800 002082, operativo dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30. Il servizio mira ad attenuare il senso di solitudine e fragilità dei tanti anziani che hanno subito una truffa o un tentativo di raggiro e a dare suggerimenti in caso di necessità.

Nei quattro Centri di aggregazione per la longevità attiva sono già presenti gli sportelli di ascolto “Sos truffa”, dove operatori esperti nel contatto telefonico recepiscono eventuali emergenze, ascoltano dubbi, paure e richieste degli anziani e dei cittadini, forniscono informazioni e suggerimenti sulle azioni da intraprendere.

Gli sportelli sono aperti:

  • tutti i martedì, dalle 15.30 alle 18.30, nel centro di aggregazione per la longevità attiva di via Di Sotto 8/12
  • tutti i mercoledì, dalle 9 alle 12, nel centro di aggregazione per la longevità attiva di via Nazionale Adriatica Nord 486
  • tutti i mercoledì, dalle 15.30 alle 18.30, nel centro di aggregazione per la longevità attiva di via Stradonetto 73
  • tutti i giovedì, dalle 15.30 alle 18.30, nel centro di aggregazione per la longevità attiva di via Cesano 5

Postazioni nei mercati

Sono state allestite anche postazioni nei mercati rionali (orario 9 – 12) per distribuire materiale informativo alla cittadinanza e incontrare di persona gli over 65 per recepire segnalazioni e necessità. I banchetti, personalizzati con la grafica della campagna “Stop alle truffe”, si possono trovare il lunedì al mercato di via Pepe, il martedì al mercato di Zanni (via Carlo Alberto Dalla Chiesa) o di S. Donato (via Rio Sparto), il mercoledì al mercato sulla Strada parco (zona davanti al Bingo), il giovedì al mercato dei Gesuiti (via Maestri del Lavoro), il venerdì al mercato dei Colli (Largo Madonna dei Sette Dolori). Nelle postazioni, oltre agli operatori dell’Associazione “Domenico Allegrino”, saranno presenti le “Sentinelle di quartiere” (percettori di Adi/Sfl assegnati ai Puc) che diffonderanno guide antitruffa anche nei quartieri.

Sensibilizzazione degli amministratori di condominio, incontri nei condomini e nelle parrocchie

Prevista anche un’attività di sensibilizzazione rivolta agli amministratori di condominio e durante le assemblee in condomini di varie zone della città. Domani 24 aprile, alle ore 9, in via Marconi 373, l’Associazione “Domenico Allegrino” terrà un incontro con la sezione provinciale dell’Anaci (Associazione nazionale Amministratori condominiali e immobiliari) per sensibilizzare gli iscritti sul fenomeno delle truffe agli anziani e promuovere la nascita di “condomini solidali”. Parteciperanno esperti e rappresentanti delle forze dell’ordine. Alcuni incontri saranno organizzati in diverse parrocchie dalla città sempre al fine di attuare la campagna di prevenzione.

Video e pubblicazione tascabile

Nell’ambito del progetto è stato realizzato un video in cui persone anziane raccontano di truffe subite o sventate e parlano della percezione della sicurezza e dei loro timori. Il filmato verrà proiettato nel corso delle assemblee nei condomini e nelle parrocchie. Durante gli incontri verranno raccolte testimonianze di over 65 e cittadini, che saranno inserite in una pubblicazione tascabile da distribuire alla popolazione.

I social

Sui social: https://www.facebook.com/profile.php?id=61558405156561

https://www.instagram.com/stop_alletruffepescara/

Il progetto si concluderà ad agosto.

Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waViverePescara.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2024 alle 18:03 sul giornale del 26 aprile 2024 - 18 letture






qrcode