SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Presentata l’opera "Luce" di Giulio Gennari: un’installazione in light painting che diverrà simbolo di riscatto dal degrado

3' di lettura
34

L’arte e la cultura, mentre il mondo è devastato dalle guerre e dall’odio, diventano strumenti irrinunciabili per la difesa dell’umanità, l’unica vera “arma” da utilizzare per il riscatto dal disagio e dall’emarginazione.

E’ il messaggio forte che Giulio Gennari, artista, fotografo e videomaker di grande pregio, ha voluto lanciare con il progetto "Luce" Ferro di cavallo (Storie di Vita), firmando, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Pescara, un'opera d'arte di grande impatto. Una nuova “luce” sul Ferro di Cavallo" è infatti un'installazione di light painting che sarà presto accolta al quartiere Rancitelli, portando una nuova luce - è proprio il caso di dirlo - in un rione comunemente definito “sensibile” per questioni di degrado e malvivenza, e in un sito in particolare, quello che ospitava fino a poche settimane fa il cosiddetto “fortino della criminalità”, il Ferro di cavallo” appunto, l’edificio che è stato demolito per riportare decoro e legalità in un territorio ingiustamente additato e considerato come terra senza speranza.

Il progetto è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti, oltre a Giulio Gennari e al suo staff, gli assessori Alfredo Cremonese ed Eugenio Seccia, e la consigliera Zaira Zamparelli. Durante l’incontro è stato dato “lo start” al percorso progettuale operativo, con la proiezione di una clip che sintetizza in anteprima e in modo suggestivo ed emozionale ciò che accadrà di qui a breve. L’artista ha inoltre mostrato ai numerosi presenti nella sala della Giunta il dono consegnato questa mattina al Comune, consistente in un cofanetto contenente la riproduzione delle cento immagini che saranno riprodotte in light painting.

“Il riscatto di un popolo o di una comunità - ha affermato Giulio Gennari – possono e devono essere scritti anche grazie all’arte e alla condivisione di una prospettiva sociale diversa. E’ la mia stessa storia personale e rappresentare il significato di questo, visto che sono nato in quel quartiere. Il mio riscatto è passato attraverso l’arte fotografica, la creatività e la vocazione alla crescita personale attraverso il sacrificio e lo studio. E’ stata forte la mia motivazione quando ero ragazzo, ed è l’appello che rivolgo a tutti i giovani, vale a dire di scommettere su stessi e sui propri talenti più che sulle strade sbagliate che il destino ci mette davanti. Si tratta di un mio invito a guardare al futuro con speranza e a immaginare nuove possibilità per la città di Pescara. Quest’opera vuole essere il mio personale contributo alla zona dove sono nato e da cui ho mosso i miei primi passi verso l’arte”.

Una nuova “luce” sul Ferro di Cavallo" consisterà in un'installazione di light painting: un parallelepipedo in marmo di Carrara scolpito, della grandezza di 6 metri per tre, troverà posto in quel sito e diverrà di giorno un elemento decorativo dello spazio e di notte un proiettore di immagini ad alta definizione che lanceranno la visione di circa cento raffigurazioni.

“Sarà un'esperienza dinamica e coinvolgente - ha concluso Gennari - un vero e proprio spettacolo di luci in movimento che illuminerà e riqualificherà l'intera area urbana. Voglio ringraziare il sindaco Masci e l’intera amministrazione per avermi permesso, all’epoca accompagnato dalle forze dell’ordine, di girare il video e le immagini che vi ho proposto prima che venisse abbattuto tutto il complesso, li ringrazio per aver creduto in questa idea e in questo progetto”.

Quella di Giulio Gennari non è solo un'opera d'arte di grande valore estetico, ma rappresenta anche un importante strumento per dare nuovi significati e valori a un luogo che diventa spazio di incontro e di cultura, capace quindi di attrarre cittadini e turisti. La tecnica del light painting darà vita ad un caleidoscopio in continua evoluzione capace di di emozionare e di catturare dunque l'attenzione del pubblico.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2024 alle 18:15 sul giornale del 28 marzo 2024 - 34 letture






qrcode