SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Occupabilità dei soggetti fragili, parte il progetto Az.a.l.e.a.

3' di lettura
8

E' rivolto a 140 persone fragili il progetto "AZ.A.L.E.A. Azioni di accompagnamento al lavoro e inclusione attiva" che il Comune di Pescara e i partner hanno presentato oggi, in occasione della pubblicazione sul sito internet del Comune dell'avviso per individuare i beneficiari.

La finalità di "AZ.A.L.E.A.", che è finanziato dalla Regione con 1.291.658 euro (Fondo sociale Europeo Plus 2021-2027), è di favorire l'occupabilità di persone svantaggiate, potenziando i servizi per l'inclusione sociale attraverso l'attivazione di tirocini e borse lavoro. I dettagli del progetto sono stati illustrati dal sindaco Carlo Masci, dall'assessore Nicoletta Di Nisio, dal dirigente del settore Politiche per il cittadino Marco Molisani e da Roberta Pellegrino, Responsabile del servizio programmazione sociale e misure straordinarie per il Welfare, con i rappresentanti del partenariato. Oltre al Comune di Pescara, che è anche capofila, fanno parte del partenariato gli Ambiti distrettuali sociali 17 (Montagna pescarese) e 19 (Vestino), la Asl di Pescara, la Cna provinciale, On the Road società cooperativa sociale, Focus srl Impresa sociale, Confesercenti provinciale, Vittoria la città dei ragazzi e Associazione Smile Abruzzo. "

Si crea una opportunità di lavoro per chi ha bisogno e per chi vive una difficoltà - ha sottolineato Masci - e diamo vita a un risultato concreto unendoci alle associazioni, alla Asl e ad altre realtà attive sul territorio, dicendo “presente” a una opportunità che ci viene offerta dall'Europa". "Questo è un altro tassello del mosaico che stiamo componendo per le persone svantaggiate, diamo a tutti la possibilità di entrare nel mondo del lavoro", ha commentato Di Nisio.

CHI SONO I BENEFICIARI

Gli utenti da individuare con l'avviso sono 100 di cui 60 residenti a Pescara, 20 nell'Ads 17 e 20 nell'Ads 19. A questi si aggiungono i 40 destinatari di borse lavoro che sono già stati individuati dal Dipartimento di Salute mentale della Asl di Pescara.

"Da questo punto di vista si tratta di un progetto anti-stigma, una iniziativa che va a coprire un vulnus che ci ha assalito per 50 anni", ha commentato Vittorio Di Michele, direttore dell'Unità Operativa Complessa Centro salute mentale Area Nord. "Si crea una opportunità di lavoro per 12 mesi, dando vita a un intervento che non ha solo un carattere sanitario ma anche sociale", ha sottolineato Pellegrino.

I REQUISITI

Per accedere al progetto, oltre al requisito della residenza in uno dei comuni dei tre Ads, i 100 beneficiari devono essere disoccupati o inoccupati ed essere in una condizione di svantaggio che può andare dalla povertà (Isee inferiore a 9.360 euro) alla disabilità, passando per le vittime di violenza di genere, le vittima di tratta, le vittime di grave sfruttamento da parte delle organizzazioni criminali, i senza fissa dimora, gli over 45 e tutte le persone svantaggiate di cui all'articolo 4 comma 1 della legge 381/1991.

LE DUE LINEE DI AZIONE

"AZ.A.L.E.A." prevede come prima cosa la presa in carico dei 140 beneficiari con la creazione di progetti personalizzati attraverso uno "Sportello per l'inclusione sociale e contrasto alla povertà". Uno strumento fondamentale, a questo scopo, sarà l'istituzione, da parte di Cna e Confesercenti, di un borsino delle aziende che ospiteranno i partecipanti al progetto. Il secondo passaggio è l'attivazione di 140 tirocini in favore dei beneficiari per un periodo di 12 mesi, di cui 100 tirocini di inclusione/extracurriculare con una indennità di circa 600 euro al mese e 40 borse lavoro per utenti in carico al Dipartimento di salute mentale, con una indennità di circa 340 euro al mese. E' prevista anche l'erogazione di voucher di servizio per gli utenti che si occupano di minori, disabili o anziani non autosufficienti (da 185 a mille euro).

LE DOMANDE

Le domande andranno presentate entro il 22 aprile 2024. Una volta pervenute tutte le istanze, sarà predisposta da una commissione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2024 alle 17:33 sul giornale del 23 marzo 2024 - 8 letture






qrcode