SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Carnevale Fidas, evento tra divertimento e solidarietà

2' di lettura
14

Una festa divertente e solidale in cui lasciarsi andare alle gioie del Carnevale, tra buon cibo, musica e animazione. Anche quest’anno Fidas Pescara ha organizzato un pomeriggio dedicato ai figli dei donatori di sangue che domenica ha visto il Grand Hotel Adriatico trasformarsi in una sala da ballo in cui scatenarsi tra coriandoli e stelle filanti.

Piccoli supereroi, principesse e ballerine, dinosauri e mini pompieri hanno preso parte con mamma e papà all’evento Fidas che è ormai diventato tradizione, portando con sé non solo tanta allegria ma anche un importante messaggio di solidarietà.

“Attività come queste ci ricordano che siamo una grande famiglia”, afferma Anna Di Carlo, presidente di Fidas Pescara e Abruzzo, “il nostro impegno è costantemente rivolto al benessere dei nostri donatori di sangue: sono loro i veri eroi silenziosi dei nostri giorni, e le loro famiglie devono esserne orgogliose”.

L’evento è stato animato dall’associazione culturale Enfants Terribles del donatore Gianluca Castellano, e tra giochi e balli non sono mancate le postazioni golose per la distribuzione di zucchero filato e pop-corn, e poi maxi buffet con le specialità tipiche di questi giorni di festa, dalle frappe alle castagnole, e una grande torta da condividere anche con i volontari. Infine, palloncini colorati per tutti i piccoli e un altro bel ricordo da mettere nel cassetto dell’associazione e dei tantissimi suoi iscritti. Fidas Pescara conta infatti più di 14 mila soci ed è attiva da quasi quarant’anni all’interno del Centro Trasfusionale dell’ospedale civile. Per unirsi a questa grande famiglia della solidarietà, basta telefonare al numero 085/298244 o visitare la pagina Facebook per maggiori informazioni. “C’è bisogno dell’apporto di ognuno di noi, il sangue è vita e la sua necessità non si spegne mai”, conclude la presidente.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2024 alle 17:52 sul giornale del 13 febbraio 2024 - 14 letture






qrcode