SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Spoltore tra i Comuni ricicloni anche nel 2023

2' di lettura
6

Il sindaco di Spoltore Chiara Trulli ha ritirato l'attestato di Comune Riciclone che Legambiente ha consegnato nell'auditorium Leonardo Petruzzi del Museo delle Genti d'Abruzzo, nell'ambito della sesta edizione dell'Ecoforum Abruzzo promossa da Legambiente.

"Spoltore si conferma Comune riciclone da anni" ricorda Trulli. "Merito dei cittadini, che ormai hanno capito l'importanza della raccolta differenziata, e degli operai che ogni giorno lavorano porta a porta". Il titolo di "riciclone" spetta ai Comuni che hanno una raccolta differenziata superiore al 65%, ma Spoltore già dal 2020 ha superato il 75%. "La vera difficoltà è mantenere nel tempo risultati sopra il 70%" spiega il primo cittadino.

"Ci stiamo riuscendo anche disincentivando l'indifferenziato, che da qualche mese è possibile conferire nel porta a porta solo due volte al mese. È comunque un orgoglio vedere che siamo uno dei Comuni con più abitanti nel club dei ricicloni. Chiaramente, con l'aumentare delle utenze, diventa più difficile gestire meccanismi di raccolta differenziata spinta come il nostro. Solo una delle tante difficoltà che andrà affrontata con la fusione nella Nuova Pescara, ma la presenza qui del sindaco Gianguido D'Alberto, perché anche Teramo è un Comune riciclone, dimostra che è possibile".

Il prossimo traguardo per i Comuni ricicloni è diventare Comuni Rifiuti Free, ovvero con una quantità di indifferenziato pro capite inferiore ai 75 kg annui. L'attenzione ai rifiuti e al decoro resta centrale nell'amministrazione di Spoltore, e in particolare la lotta alle discariche abusive e alle deiezioni canine in parchi e aree pedonali: per questo sono stati da poco installati nuovi cestini in via Basilea, via Italia, via Parigi, via Oslo, via Arno, via Sangro, via Sele, via Bormida, via Isonzo, via Di Marzio. Nel 2023 sono stati redatti 27 verbali da parte della Polizia Locale per violazioni legate alle norme ambientali. "Chiediamo educazione, rispetto e collaborazione a tutti i cittadini, altrimenti è una sfida impossibile da vincere. I controlli ci sono ma non possono arrivare ovunque".



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2024 alle 17:57 sul giornale del 10 febbraio 2024 - 6 letture






qrcode