SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

al CLAP Museum di Pescara presentazione del volume a fumetti “Aenigma”

2' di lettura
16

La sala incontri del CLAP Museum di Pescara ospita la presentazione del volume a fumetti Aenigma, alla presenza dell’autore Alberto D'amico, in dialogo con il designer e editore Maurizio Ceccato (IFIX edizioni), preceduto dai saluti del Presidente della Fondazione Pescarabruzzo, Nicola Mattoscio, giovedì 8 febbraio prossimo, dalle 18, con ingresso gratuito.

Il formato del libro ricorda gli albi dei fumetti degli anni sessanta. I testi, i disegni, scherzano su alcuni
personaggi famosi dei fumetti americani: l’uomo mascherato, i fantastici quattro che D’Amico chiama
i fanatici quattro, Superman, Nembo Kid, e nostrani come Diabolik, la cui classicità sembra così ovvia
e stereotipata da meritare una interpretazione in chiave parodistica.
L’autore si diverte da un lato a sovvertire i modelli di comportamento usualmente proposti al lettore,
i supereroi sono di una moralità noiosa, e dall’altro a rilevare la sfera intima dei singoli personaggi
immaginando, e disegnando, sulla base della caratterizzazione propria di ciascuno di essi, quali
potessero essere le loro reazioni ad un approccio con la sessualità.


NOTA DELL’EDITORE: Un albo ellenistico, sottratto all’oblio della tecnica, dove Kant incontra
l’Übermensch e sposa seducenti haiku con collage in technicolor che tramano sequenze distoniche in
asemici fumetti: forme in continuo conflitto tra artificio e feticcio in salsa erotica. Poliedrici omaggi su
un immaginario carico di icone provenienti dal nostro passato recente, mixate con la postmoderna
classicità dei fumetti. Icastiche divinazioni in formato strip. Cabine retrofuturiste abbandonate. Uomini
mascherati depressi. Donne volanti arrapate. Cartoline con caroselli pornografici. Uraniche visioni
freudiane nello spazio siderale. Supereroi col senno di poi. Rappresentazioni iconoclaste come alfabeti
scenici dove fanno capolino i Supererhaiku di Marco Giovenale che generano un ulteriore corto
circuito semantico minacciando senza via di scampo il rito dell’industria del mito.


Alberto D’Amico si definisce un dilettante professionista. Le sue opere sono state esposte in gallerie e
musei come lo Studio Miscetti, il PalaExpò, lo GNAM, il Museo Pecci di Prato e numerosi festival tra
cui la Biennale del Cinema di Venezia.

Informazioni:
CLAP Museum Via Nicola Fabrizi, n. 194 - Pescara
Orari di apertura 10:30 - 13:30 / 16:00 - 20:00
Ingresso intero 8,00 Euro; ridotto 5,00 Euro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2024 alle 23:15 sul giornale del 05 febbraio 2024 - 16 letture






qrcode