SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Pescara Abruzzo Wine, all'Aurum presenti 100 case vinicole

3' di lettura
108

“Sarà l’Aurum di Pescara a ospitare sino a lunedì prossimo, 11 dicembre, la 17esima edizione della rassegna Pescara Abruzzo Wine: 100 le case vinicole presenti per 370 etichette, con la partecipazione, per la prima volta, non solo di produttori abruzzesi, ma anche laziali, una rassegna che ci consentirà di scoprire e degustare i migliori prodotti della nostra terra, arricchita da un panel previsto per domenica 10 dicembre per affrontare le problematiche ambientali che quest’anno hanno inciso in modo critico sulla produzione stessa”.

Lo ha detto l’assessore alla Cultura del Comune di Pescara Maria Rita Carota nel corso della conferenza stampa convocata per ufficializzare l’evento, alla presenza del Presidente del Consiglio comunale Marcello Antonelli, del patron della rassegna l’architetto Nino Catani e di Elena Crispino, socio della Cooperativa La Nave che per la prima volta coordinerà con i propri ragazzi diversamente abili la preparazione delle degustazioni e degli aperitivi.

“Pescara Abruzzo Wine – ha detto l’assessore Carota – è l’evento che coniuga tradizione e territorio in riferimento alla produzione vinicola con l’intento di promuovere la valorizzazione delle nostre aziende e della nostra produzione d’eccellenza consentendone la diffusione oltre i nostri confini regionali. Colpisce quest’anno l’intuizione del promotore Catani nel non raggruppare le cento cantine presenti solo per nome, ovvero per etichetta, ma di promuovere la sinergia tra più case, quindi i vini sono stati raggruppati per vitigni per valorizzare la produzione più che le singole case vinicole. E l’edizione 2023 segna l’inizio della collaborazione tra vini e solidarietà grazie al coinvolgimento dei ragazzi della Cooperativa La Nave che si occuperanno della somministrazione, e con l’occhio attento al sociale e all’aspetto benefico attraverso la consegna di prodotti alle Associazioni che si occupano dei più fragili, come la Caritas o la Mensa di Sant’Antonio”.

“L’evento acquista valore proprio per la sua attenzione al sociale – ha aggiunto il Presidente Antonelli – e per la capacità di costituire una rete a 360 gradi capace di non lasciare indietro alcun soggetto”. “Organizziamo l’evento da 17 anni, una manifestazione che ha continuato a crescere – ha sottolineato il patron Catani – e che quest’anno sperimenterà la collaborazione con la Cooperativa La Nave, oltre a promuovere una raccolta fondi, attraverso la vendita dei porta-calici, in favore della rinascita della nostra pineta e sino a oggi abbiamo già raccolto 2.600 euro. Per il primo anno avremo la presenza di case vinicole del Lazio e del Concorso Mondiale dei Vini di Bruxelles che avrà il suo stand dedicato. Infine avremo anche un momento convegnistico di confronto sulle emergenze ambientali che comunque stanno incidendo sulla produzione vinicola e che si svolgerà domenica 10 dicembre nella Sala Tosti dell’Aurum, alle 17, dal tema ‘Il cambiamento climatico e l’opportunità dei vitigni resistenti’. In particolare affronteremo il grosso calo della produzione nella vendemmia determinato dalle abbondanti piogge, eventi legati al cambiamento climatico. Avremo con la noi Antonella Bosco, responsabile della sede di Asti del centro di Ricerca Viticoltura ed Enologia che illustrerà alcune strategie di adattamento in vigneto e in cantina, tra cui l’impiego dei vitigni resistenti, proponendo la degustazione di alcuni vini ottenuti da incroci di più varietà”.

“Per la Cooperativa La Nave è motivo di soddisfazione essere stati coinvolti in un’occasione professionale tanto preziosa e rilevante – ha spiegato Crispino -: i nostri ragazzi saranno chiamati a curare la parte food con la preparazione degli aperitivi che accompagneranno le degustazioni come esperienza formativa di socialità, integrazione e inclusione”. La rassegna che ha aperto oggi i battenti all’Aurum, resterà aperta ogni giorno dalle 17 alle 19 sino a lunedì 11 dicembre.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2023 alle 17:13 sul giornale del 11 dicembre 2023 - 108 letture






qrcode