SEI IN > VIVERE PESCARA > POLITICA
comunicato stampa

Elezioni regionali, presentati i candidati di Fratelli d'Italia della provincia

7' di lettura
30

Dopo la presentazione dei candidati della provincia di Chieti alle elezioni regionali, come da programma, alle 12 di questa mattina sono stati presentati ufficialmente anche i candidati della provincia di Pescara.

II parlamentari e vice coordinatori regionali, Guido Liris e Guerino Testa hanno tenuto ad evidenziare il minuzioso lavoro compiuto nei mesi scorsi che "ha portato ad una scelta accurata dei candidati di tutte e quattro le province, consapevoli dell'importanza di continuare a garantire all'Abruzzo un'elevata qualità di amministratori. Ringraziamo tutti i candidati e tutti coloro che avevano offerto la loro disponibilità e che continueranno a impegnarsi all'interno del partito e a beneficio della nostra regione". Sono seguiti gli interventi dei 7 candidati.

Leonardo D'Addazio 46 anni, consigliere regionale dal dicembre 2022 e presidente della V Commissione. "Un breve periodo di legislatura ma intenso e proficuo - ha dichiarato - rispetto al quale mi preme evidenziare come sia riuscito a licenziare importanti progetti di legge, il Testo unico sulla cultura e il riordino della rete ospedaliera. Sono fiero del lavoro fin qui svolto e onorato di essere stato parte attiva del governo Marsilio, caratterizzato da tanti fatti e poche chiacchiere. La mia candidatura ha, infatti, una mission ben precisa: proseguire le attività intraprese durante questo anno, con una presenza assidua in tutti i territori abruzzesi e garantendo sempre il massimo impegno, anche forte della mia lunga carriera da sindacalista all’interno della Cisl, nel campo dei settori energia, moda e chimica”.

Luca De Renzis, 53 anni, sposato con tre figli, dottore commercialista, consigliere regionale uscente e presidente della Giunta per il regolamento. “Provengo dal mondo dell’impresa per una politica del fare - ha subito dichiarato - un modus operandi che credo sia stato apprezzato durante questi cinque anni di legislatura ma anche prima. Mi piace ricordare, infatti,come la mia scorsa elezione sia stata resa possibile grazie a quasi 4.400preferenze di cittadini che, evidentemente, hanno colto la serietà e la coerenza del mio agire. Un operato che intendo proseguire per portare a compimento una serie di progetti in favore della nostra terra, già in itinere,come la figura del Garante per la disabilità, di prossima istituzione. Ritengo doveroso riproporre al giudizio degli elettori il mio operato - ha aggiunto - ricandidandomi al fianco di Marsilio, voglio continuare con la politica del fare con impronta manageriale, risolutezza e grande senso del dovere. Per me è un grande onore essere candidato nel partito del presidente uscente, a significare una stima profonda e reciproca, maturata in questi anni ”.

Alfredo Cremonese, 53 anni, avvocato specializzato nel diritto societario, bancario e sportivo, attuale assessore al Comune di Pescara con deleghe alle attività produttive, turismo, eventi e manifestazioni,artigianato, industria, pesca, commercio, esercizi pubblici, mercati,occupazione suolo pubblico, sportello unico attività produttive, centro commerciale naturale e piano carburanti. “Dopo tanti anni di politica attiva,credo sia arrivato a tutti il grande impegno e la passione con cui ho agito per la mia città, raggiungendo anche risultati non trascurabili. Penso ai grandi eventi di livello nazionale, a tutte le misure poste in essere per favorire il commercio ed il turismo. Metto a disposizione l'esperienza maturata per correre al fianco di un presidente che ha saputo distinguersi come nessuno".

Manuela Di Fiore, 40 anni, laureata in Sociologia, già assessore allo sport, pari opportunità e scuola, è attualmente capogruppo di minoranza nel Comune di Scafa, dal 2020 consigliere federale comitato FIPAV Abruzzo sud-est , responsabile progetto Sport di tutti i quartieri per fornire servizi sportivi e sociali alle popolazioni dell'alta Val Pescara, e ancora, è Istruttore federale di pallavolo con esperienza decennale, attualmente nei centri sportivi di Bussi s.T. e Scafa. "Vedo la mia vita - ha affermato - come un impegno a tutto campo nel management del settore sportivo e nella politica territoriale,mia grande passione. Ho trovato in Fratelli d'Italia la perfetta comunità politica e gli stimoli giusti per realizzare i miei progetti di sviluppo di tutta l'alta Val Pescara. Il mio faro è il presidente Giorgia Meloni. In Abruzzo vorrei mettere a disposizione le mie competenze ed il mio entusiasmo per la futura squadra del nostro amato presidente Marco Marsilio".

Lillo Cordoma, classe 1960, medico massimalista di medicina generale, specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva, coniugato con Silvia Alberici, medico anche lei, padre di Nicole. Eletto per quattro volte in Consiglio comunale a Montesilvano e poi sindaco della città dal 2007 al 2012. In Fdi già nel 2014, e coordinatore cittadino del partito dal 2019. "Una lunga esperienza politico-amministrativa è quella che ho maturato e che desidero - ha esclamato - investire oggi in Regione, insieme ad una squadra forte e coesa che potrà portare a termine progetti di spessore come quelli finora realizzati grazie alle grandi capaci di Marsilio. Penso a quanto svolto sulla sanità, sulle infrastrutture, al turismo, sulla difesa della costa, solo per citare alcuni ambiti mai così attenzionati dalle precedenti amministrazioni. Occorre dare continuità a Marsilio che ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per far compiere un altro grande salto di qualità all'Abruzzo".

Lucia Travaglini, classe 1977,avvocato, vice sindaco di Città Sant'Angelo, con importanti deleghe: Servizi Sociali e Scolastici, Risorse Umane,Turismo e Pari Opportunità. "Nei cinque anni come seconda carica comunale - ha dichiarato - sono tanti e prestigiosi i riconoscimenti delle attività che ho svolto in ambito sociale. Nel 2020 - ha ricordato - Città Slow assegna il primo premio 'Chiocciola Orange' come miglior progetto sociale, dopo il lungo periodo di lockdown, al centro estivo per ragazzi. Grazie alla collaborazione con l’associazione Ananke, viene realizzata 'Casa Aurora', un rifugio per le donne vittime di violenza in un immobile sequestrato alla criminalità organizzata e ristrutturato. Stesso premio, per una Borsa lavoro di inclusione socio-lavorativa a sostegno del Progetto 'Pedibus alla scoperta del Borgo'. Su mio impulso,Città Sant’Angelo entra a far parte della 'Rete Città delle Donne' grazie a diverse azioni mirate dell' assessorato per le pari opportunità sul lavoro. In quest'ottica, la convinzione di entrare in questa competizione elettorale è sempre più forte, sono onorata di far parte di questo partito, non posso che ringraziare chi è riuscito a farlo crescere in maniera così esponenziale, un partito solido con radici profonde. Il mio impegno sarà quello di portare ulteriore nutrimento".

Deborah Comardi, classe 1989, avvocato. Eletta per la prima volta nel consiglio comunale di Montesilvano nel 2012 a soli 22 anni, nel 2014 viene riconfermata triplicando le preferenze e assume la carica di capogruppo. Nel 2015 viene nominata assessore al bilancio, tributi, programmazione finanziaria e nel 2019 viene riconfermata per la terza elezione. "Nonostante l'età giovane - ha affermato - metterò a disposizione di questo partito tutta la mia esperienza acquisita in questi anni, per la serietà che mi contraddistingue e per gratitudine al calore con il quale sono stata accolta. Correrò con grande determinazione".

A chiudere la conferenza stampa è stato il presidente Marco Marsilio. "Voglio innanzitutto fare i complimenti per il lavoro svolto dal coordinatore regionale, dai parlamentari e dai coordinatori provinciali che sono riusciti a tre mesi dal voto ad avere già le liste pronte dopo dei congressi molto partecipati che hanno dimostrato la grande capacità di stare insieme, guardare avanti e lavorare uniti. Abbiamo presentato liste molto forti dove tutti i candidati hanno la possibilità di venire eletti. In questi anni abbiamo svolto un lavoro importante e siamo riusciti anche ad eleggere il presidente del Consiglio in un collegio abruzzese. La rinascita dell'Abruzzo, che è sempre stata la regione cerniera tra Nord e Sud e che rischiava di bloccarsi, ha ripreso a crescere grazie alla nostra classe dirigente che sul territorio è stata in grado di far valere le capacità e le relazioni con il governo nazionale. Saremo al fianco dei cittadini nel chiedere il voto porta a porta promettendo ciò che siamo in grado di realizzare. Insieme - ha concluso Marsilio - raggiungeremo risultati importanti".



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2023 alle 17:15 sul giornale del 11 dicembre 2023 - 30 letture






qrcode