SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Crollo Galleria San Silvestro, verso la riapertura in entrambi i sensi di marcia di viale Primo Vere

6' di lettura
1032

“Il prossimo venerdì 15 dicembre verrà riaperto al traffico in entrambi i sensi di marcia viale Primo Vere, il lungomare sud, per la sospensione del cantiere di riqualificazione in vista delle feste natalizie".

"Tale misura, ufficializzata nel corso della Commissione Mobilità, dall’ingegner Giuliano Rossi, dovrebbe in parte mitigare il caos generato dalla chiusura della Galleria di San Silvestro dopo il crollo verificatosi nei giorni scorsi. Esclusa l’istituzione del senso unico alternato sulla stessa riviera, che, vista la lunghezza del tratto interessato, non risolverebbe i problemi verso sud, ma andrebbe a paralizzare anche la viabilità in direzione sud-nord, che oggi almeno scorre. Chiaramente la riviera da sola non potrà mai sostituire né assorbire tutto il traffico che normalmente corre su una circonvallazione, ma comunque si tratta di un palliativo utile a fronteggiare l’attuale emergenza”.

Lo ha detto il Presidente della Commissione Mobilità Armando Foschi ufficializzando l’esito della seduta della Commissione tornata ad affrontare le gravi criticità viarie che oggi Pescara sta vivendo in seguito al crollo della Galleria di San Silvestro, alla presenza del solo dirigente ai Lavori pubblici e alla Mobilità Giuliano Rossi.

“Spiace che anche oggi l’assessore delegato alla Mobilità Luigi Albore Mascia non abbia ritenuto importante essere presente alla riunione per esaminare l’emergenza in atto su Pescara, preferendo altri ‘impegni istituzionali precedentemente assunti’, seppur invitato ben una settimana fa – ha sottolineato il Presidente Foschi -. Poco male, vuol dire che sarà la Commissione ad assumersi l’onere di individuare una misura capace per quanto possibile di contenere la problematica e magari proporre utili suggerimenti. All’ordine del giorno, di nuovo, abbiamo portato la situazione di caos completo che sta paralizzando letteralmente la viabilità su tutta la parte sud della città dopo il crollo della parete interna della Galleria di San Silvestro, con la conseguente e ovvia chiusura al traffico. Parliamo di un vero tappo che parte dal Tribunale, arriva a contrada Pretaro per poi continuare su Francavilla al Mare, con disagi inconcepibili per le 30mila auto che ogni giorno entrano ed escono da sud e che, a distanza di giorni, sta rendendo impossibile anche il traffico dei mezzi pubblici, quelli utilizzati dagli utenti fragili, anziani, ragazzi che devono raggiungere scuola a Pescara e che impiegano anche più di un’ora per un tragitto relativamente breve".

“Non solo: l’emergenza in atto ha imposto lo spostamento del transito della linea 21 andando a penalizzare gli utenti del rione pineta, visto che è stata istituita una fermata dinanzi a Di Donato confetti-via della Bonifica e poi in via Ignazio Silone che è l’unica che permette ai cittadini della pineta di usare il mezzo pubblico. Ad aggravare la situazione c’è purtroppo il cantiere in corso per la riqualificazione del lungomare sud, con la chiusura del senso di marcia nord-sud in via Primo Vere che dunque non può assorbire l’enorme volume di traffico e la conseguenza è il caos. La Galleria nelle scorse ore è stata posta sotto sequestro da parte della Magistratura che ha aperto un’indagine sul crollo, sono già in corso i sopralluoghi dei tecnici, hanno autorizzato anche l’ingresso dei tecnici Anas, che è responsabile della Galleria, per eventualmente iniziare i lavori di ripristino ma anche oggi è stato confermato che i tempi per la riapertura al traffico saranno molto lunghi. Nel frattempo siamo alla vigilia delle feste e ritengo inconcepibile affrontare il periodo con quel tappo viario che peraltro rappresenta anche un pericolo per la viabilità ordinaria. Dalla Commissione sono arrivate già nei giorni scorsi diverse proposte come quella del Pd di istituire il pedaggio gratuito per chi sceglie l’alternativa dell’autostrada; da parte nostra si possono suggerire incentivi per favorire l’uso della Ferrovia come metropolitana leggera vista la presenza di molteplici stazioni-fermate, Francavilla al Mare, Tribunale, Porta Nuova e Pescara centrale; l’uso di via Lago Isoletta-Colle Pineta o, come sta già accadendo, l’asse via San Donato-Strada Colle Renazzo”.

“A fornire risposte concrete è stato il dirigente Rossi: subito esclusa, innanzitutto, l’ipotesi di istituzione del senso unico alternato rispetto all’attuale senso unico sud-nord. In realtà – ha specificato Foschi -, tale provvedimento, oltre a non assorbire comunque il traffico in direzione nord-sud, renderebbe critica anche l’attuale viabilità che, nonostante tutto, scorre, proprio perché sarebbe troppo lungo il tratto destinato al senso unico alternato, che si tradurrebbe in un’attesa per gli automobilisti anche di 5 minuti al semaforo, ipotesi impercorribile. A giudizio dell’ingegner Rossi, Pescara sud tornerà minimamente a respirare a partire da venerdì 15 dicembre, data in cui è prevista la sospensione del cantiere su via Primo Vere per le festività natalizie e quindi il ripristino temporaneo del doppio senso di marcia. Ovvero: attualmente su via Primo Vere stanno lavorando due imprese, la prima sta riqualificando il tratto compreso tra Fosso Vallelunga verso Pescara sino ad arrivare a piazza Le Laudi; la seconda impresa parte da Fosso Vallelunga andando verso sud fino ad arrivare a via Celommi”.

“La prima impresa ha avuto un problema per l’autorizzazione paesaggistica, problema risolto pochi giorni fa con il rilascio del documento da parte della Sovrintendenza, dunque i lavori oggi sono sospesi e non riprenderanno prima di 10-15 giorni, ovvero significa che ripartiremo direttamente ad anno nuovo. Per riaprire dovremo ovviamente dire all’impresa di mettere in sicurezza il cantiere e rimettere il doppio senso di marcia, ma non possiamo farlo oggi perché la seconda impresa invece è arrivata a un certo punto, e in questi giorni, in attesa dell’arrivo dei materiali, si è spostata su via IV Novembre, ma in via Primo Vere dovrebbe ricominciare e portare a termine i lavori, anche con il rifacimento dell’asfalto, entro 10-12 giorni”.

"Al momento dunque non possiamo sospendere i lavori, ma l’idea che è stata sottoposta all’amministrazione è di riaprire il doppio senso il 15 dicembre, dunque per Natale. C’è anche da dire che, secondo i programmi degli uffici, dopo le feste di Natale saremo costretti a riaprire il cantiere perché per quella data il settore competente pensa di poter riavviare anche le opere della prima impresa. Sospendere ora tutti i lavori significherebbe andare a rosicare le economie di cantiere, fondi PNRR, ancora disponibili che invece i tecnici stanno ipotizzando di risparmiare e utilizzare per portare i lavori della riviera sud sino all’incrocio con via Celommi con una variante. Impercorribile anche l’ipotesi di sfruttare in maniera più ingombrante le altre strade tutt’attorno, perché non sono arterie capaci di sopportare alti volumi di traffico automobilistico. A questo punto – ha proseguito il Presidente Foschi – abbiamo un’unica strada percorribile: chiedere agli uffici di vigilare in maniera rigorosa per il rispetto della data del 15 dicembre, al fine di giungere alla riapertura della riviera e, nel frattempo, potenziare quanto più possibile la presenza della Polizia municipale sul posto a tutela degli automobilisti, ma soprattutto dei pedoni e dei ciclisti, ovvero gli utenti deboli”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2023 alle 17:42 sul giornale del 06 dicembre 2023 - 1032 letture






qrcode