SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Rifiuti: estendimento porta a porta e nuovi mezzi

5' di lettura
60

“Sono 30 i nuovi mezzi acquistati da Ambiente Spa per far fronte all’ormai prossimo estendimento del servizio di raccolta porta a porta spinto nei due ultimi quartieri rimasti scoperti, ossia Porta Nuova e il Centro.

Trenta vetture, tra compattatori, minicompattatori, scarrabili e vasche, che si aggiungono alla flotta di 150 mezzi già disponibili ogni giorno, e che hanno visto anche l’ingresso in azienda di 20 nuovi operatori, portando a 300 unità il personale della società. A giorni partiremo con una sfida strategica importante, che richiederà la massima collaborazione dei cittadini, ma che in breve tempo ci permetterà di portare la quota della raccolta differenziata dall’attuale 50 per cento al 65 per cento e oltre, puntando all’istituzione della cosiddetta tariffa puntuale, ossia ciascuno paga quanto conferisce, senza aumentare la Tari”. Lo ha detto l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco nel corso della conferenza stampa convocata nello spazio dell’antistadio per presentare il nuovo parco mezzi arricchito di 30 nuove vetture da adibire alla raccolta differenziata sulla città e fornire gli ultimi dettagli dell’imminente avvio del servizio porta a porta prima a Porta Nuova e, subito dopo, in centro. Presenti, tra gli altri, il sindaco Carlo Masci, il Presidente di Ambiente Spa Ricardo Chiavaroli, la rappresentante del Cda Valeria Toppetti, il, direttore amministrativo di Ambiente Massimo Del Bianco e il Direttore operativo Mauro Di Lanzo, oltre ad alcuni capiturno e operatori.

“Il primo ringraziamento va ai nostri operatori, che sono poi quelli che vanno sulla strada di notte, mentre noi dormiamo, e che lavorano per farci trovare una città pulita e in ordine al mattino – ha sottolineato il sindaco Masci -. Compito del Comune è fornire loro mezzi adeguati. Pescara oggi si prepara alla rivoluzione finale, il nostro obiettivo è quello di arrivare prima di fine consiliatura al 100 per cento di raccolta differenziata, e ringrazio il presidente di Ambiente, il Consiglio d’amministrazione, la struttura amministrativa, per essere al nostro fianco nella realizzazione del progetto del porta a porta di cui si parla da anni ma non si è mai concretizzato. Oggi vediamo mezzi nuovi che rappresentano la concretizzazione di un percorso non facile, perché parliamo dell’estensione del servizio in una città di 120mila abitanti, che però fornisce ogni giorno servizi a 300mila persone su 34 chilometri di territorio, e Pescara è sempre la 14esima città in densità abitativa in Italia, con 3.500 abitanti ogni chilometro quadrato, Spoltore ne ha solo 500, pensiamo dunque quanto sia difficile l’obiettivo da raggiungere. Il porta a porta su tutta la città è una sfida incredibile, all’inizio non tutto funzionerà al meglio, ma alla fine garantiremo il salto di qualità”. “Sicuramente quando partirà a breve il porta a porta ci potranno essere cose da migliorare – ha aggiunto l’assessore Del Trecco -: ai cittadini dico di non preoccuparsi perché c’è la nostra massima disponibilità per risolvere eventuali problemi, assicureremo la piena collaborazione”. “Ambiente è un’azienda che conta 300 unità operative – ha sottolineato il Presidente Chiavaroli -, e oggi con noi c’è gente che ha fatto turno di notte ma ha voluto essere presente per ribadire la propria collaborazione con la città. Tre gli obiettivi da cogliere: avere una città più pulita, non aumentare la Tari e rendere Pescara città all’avanguardia. Per l’avvio del porta a porta abbiamo i mezzi nuovi che si inseriscono nella flotta delle 150 vetture che vediamo girare ogni giorno, abbiamo già predisposto lettere e brochure da consegnare ai cittadini per fornire le direttive per il conferimento del pattume, e il personale è pronto e formato”.

“Negli ultimi giorni è arrivato in sede tutto il materiale necessario per la raccolta porta a porta, ovvero 300 palette di varie attrezzature – ha proseguito il Direttore Del Bianco -: buste di carta, buste di plastica. Quindi partiremo con l’ultimo step, ovvero l’organizzazione del servizio sul territorio con l’installazione dei cassoni da 80litri ai 100 litri per le utenze non domestiche, mentre le utenze domestiche avranno il kit composto da buste e due mastelli, la scheda elettronica per aprire le campane del vetro, e le buste consegnate alle famiglie avranno un tag, ovvero un codice con QRCode che ci permetterà di sapere quanto conferisce ogni nucleo familiare e se commette errori, al fine di poter arrivare alla tariffa puntuale. Carta, plastica, metallo verranno gettati usando le buste distribuite gratuitamente da Ambiente Spa, una scelta che eviterà a ogni utente di scendere di casa la sera con il mastello pieno e poi di dover ritirare lo stesso mastello una volta che sono passati i mezzi di Ambiente. La rivoluzione riguarderà 26mila utenze domestiche e 6mila non domestiche, prima a porta nuova e poi in centro. La prossima settimana partirà la distribuzione alle famiglie di lettere e brochure informative; la settimana successiva comincerà la distribuzione dei kit, e a tal fine abbiamo identificato 5 punti in città per la distribuzione, tre in centro, due a Portanuova che indicheremo nei prossimi giorni. Il conto alla rovescia ormai è partito”. I mezzi nuovi presentati stamane nel piazzale sono 5 compattatori da 260 quintali; 6 minicompattatori da 90 quintali; 9 vasche da 7 metri cubi; 7 Porter NP6 da 4 metri cubi; 2 monoperatore per le campane per il ritiro del vetro; 1 nuovo scarrabile.

Assessore Ambiente – Politica della Casa
Isabella Del Trecco



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2023 alle 17:04 sul giornale del 15 settembre 2023 - 60 letture






qrcode