SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Nuovo anno scolastico, la cerimonia di inaugurazione all'Alberghiero De Cecco

5' di lettura
66

“Ci aspetta un anno scolastico vivace, pieno, anche sotto il punto di vista strutturale, visto che grazie alla vicinanza della Regione Abruzzo, con il Presidente Lorenzo Sospiri, e della Provincia di Pescara, con il Presidente Ottavio De Martinis, riusciremo a breve a inaugurare la nuova Aula Magna dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara, uno spazio importante e strategico a disposizione dei nostri studenti, ma anche della città".

"Ai ragazzi delle 10 classi prime che oggi hanno varcato per la prima volta la soglia della nostra scuola ricordo di essere sempre orgogliosi di un Istituto che non solo li formerà professionalmente, ma che soprattutto li accompagnerà nella crescita per diventare uomini e donne inclusivi, grazie alla costante collaborazione con le Istituzioni, gli Enti e le Associazioni del territorio”.

Lo ha detto la dirigente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara, Alessandra Di Pietro nella cerimonia di Inaugurazione odierna dell’anno scolastico alla quale hanno preso parte il questore Luigi Liguori, il Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri, con il vicepresidente Domenico Pettinari, i dirigenti dell’Ufficio scolastico provinciale Pierangelo Trippitelli con le funzionarie Daniela Puglisi e Tiziana Venditti, il Presidente della Provincia di Pescara Ottavio De Martinis, il sindaco Carlo Masci, il Presidente del Tribunale Ecclesiastico interregionale Abruzzo e Molise Don Antonio De Grandis e Marina Falivene Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Presenti nel Campus Sport&Gusto della sede di via dei Sabini, schierati con i propri docenti e con gli ex studenti dell’indirizzo Accoglienza a fare da padrini e madrine, gli studenti delle 10 classi prime, al loro esordio, e alle spalle i genitori, con l’assistenza dei volontari della Protezione civile dell’Associazione ‘Volontari senza Frontiere’ con Antonio De Simone e Anna Maria Di Rita e dell’Associazione ANPPE con il Presidente Antonio Mariani e la vicepresidente Gabriella Lentilucci. Ad aprire la Cerimonia è stata il soprano Chiara Tarquini che ha cantato l’Inno d’Italia.

“La vicinanza delle Istituzioni – ha spiegato la dirigente Di Pietro – testimonia lo spirito di collaborazione che la nostra scuola ha saputo instaurare con il territorio nella consapevolezza che da una naturale alleanza può realmente scaturire una formazione efficace su valori condivisi. Alle famiglie, che considero i nostri interlocutori privilegiati con cui condividere valori, rivolgo l’invito a partecipare alla vita della scuola per poter meglio orientare la nostra azione educativa con un ruolo propositivo perché scuola e famiglie sono chiamate a far convergere il nostro lavoro sulla crescita educativa dei giovani. Abbiamo voluto dedicare il momento dell’accoglienza, in particolare, ai ragazzi delle classi prime all’interno del Campus Sport & Gusto realizzato un anno fa, uno spazio di oltre 11mila metri quadrati dedicato allo sport, ma anche luogo di socializzazione e relazioni, spazio inclusivo e del benessere che è il nostro primo obiettivo. Il ‘De Cecco’ è il più grande Istituto alberghiero e turistico d’Abruzzo, è una scuola di tradizione, ha più di 50 anni, nel cuore della zona liberty della città. Siamo un Polo professionale d’eccellenza capace di combinare la formazione tecnica con quella culturale, assicurando una formazione moderna in linea con i nuovi trend; la nostra è una scuola inclusiva, in cui nessuno deve restare indietro, convinti che siamo tutti unici e diversi, ma uguali nella diversità, e siamo impegnati nella promozione di una sensibilità ecologica. L’Istituto Alberghiero piò contare su tre punti di forza: noi facciamo cultura professionale non addestramento professionale; siamo una realtà che dialoga costantemente col territorio e con le associazioni; siamo una scuola in continua innovazione. Ai nostri studenti chiediamo massimo impegno e partecipazione, studio individuale e lavoro di squadra”.

“Sappiate essere uno sprone per i vostri docenti – ha detto il dirigente Trippitelli –, un pungolo costante affinchè la vostra formazione sia sempre completa e moderna”. “Partecipare all’inaugurazione del nuovo anno scolastico ci permette di tornare con la mente al nostro primo giorno di scuola – ha detto il sindaco Masci -, ma con la consapevolezza odierna. Gli studenti devono ricordare l’importanza dello studio che permette di diventare uomini e donne liberi”.

“L’Istituto Alberghiero ‘De Cecco’ – ha sottolineato il Presidente Sospiri – è chiaramente un pezzo di Stato che funziona e noi come Istituzioni dobbiamo cercare di essere all’altezza completando le opere che ancora restano da realizzare. Oggi i ragazzi iniziano il proprio percorso per la conquista dell’indipendenza economica perché il lavoro consente ai giovani di essere indipendenti. Ma soprattutto il ‘De Cecco’ è la scuola che più di altre fa emergere talenti che rappresentano l’Italia nel mondo, professionisti che sono il nostro biglietto da visita, i nostri ambasciatori del Made in Italy”.

“La Provincia – ha detto il Presidente De Martinis - è l’ente che ha come competenza specifica quella di salvaguardare e arricchire l’edilizia scolastica, e collabora per fare in modo che l’istituto Alberghiero abbia il meglio. Per questa ragione abbiamo ritagliato dei fondi nell’ultimo bilancio per l’ultimazione della nuova Aula Magna, quello che dunque si apre ufficialmente oggi sarà un anno importante nel corso del quale inaugureremo la parte funzionale dell’istituto”.

“Il ringraziamento va indirizzato anche al corpo docente – ha sottolineato il vicepresidente Pettinari -: siete i formatori dei nostri figli, avete un ruolo fondamentale e capisco quanta passione mettete anche spesso sostituendovi alle famiglie, siete un pezzo strategico dello stato e l’Alberghiero di Pescara ha un dirigente che è una macchina da guerra”. La Garante Falivene ha annunciato “l’avvio anche all’Ipssar ‘De Cecco’ del progetto con il Miur per spiegare ai ragazzi le insidie dei social come Facebook, Instagram o Tik Tok”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-09-2023 alle 17:34 sul giornale del 14 settembre 2023 - 66 letture






qrcode