SEI IN > VIVERE PESCARA > POLITICA
comunicato stampa

Via Osento, Quaglieri e Lattanzio replicano a Pettinari

3' di lettura
22

“Destano stupore le parole del consigliere regionale Domenico Pettinari, apparse sulla stampa odierna, relativamente agli alloggi di edilizia residenziale pubblica, di via Osento a Pescara. Sono affermazioni, infatti, rivelatrici di pessima informazione, scarsa conoscenza dei problemi reali e, ancor peggio, volontà di soffiare sul fuoco di situazioni ben note e attenzionate dall’ATER solo - è oramai chiaro a tutti - per fini di propaganda elettorale”.

È il primo commento dell'assessore regionale per l'Edilizia residenziale pubblica, Mario Quaglieri, e del presidente dell’ATER di Pescara, Mario Giuseppe Lattanzio, che poi entrano nel merito della questione. "Il consigliere Pettinari - proseguono - di certo ignora che questa ATER ha già approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per lavori di manutenzione straordinaria dei fabbricati in questione, nn. 12, 14, 16, 18, 22 e 24, da finanziare mediante il fondo complementare al PNRR. L’intervento ammesso è stato successivamente rimodulato, su richiesta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 23.03.2023, prot. n. 8316/2023, per i soli lavori di efficientamento energetico e per le prime posizioni utili in graduatoria, tra i quali gli interventi di ATER Pescara su via Osento e via Aldo Moro a Montesilvano.

Pertanto, con nota prot. 4303 del 31.03.2023 l’ATER ha già trasmesso alla Regione Abruzzo l’elenco degli interventi rimodulati, con la previsione di spesa per la manutenzione straordinaria di tutti gli edifici siti in via Osento per un importo di €.3.000.000,00 per le opere di efficientamento energetico e per l’abbattimento delle barriere architettoniche. La Regione Abruzzo - precisano - ha trasmesso la documentazione al Ministero e, a tutt’oggi, si è in attesa dell’approvazione definitiva. Quanto sopra per significare che l’ATER ha già avviato l’iter per la messa in esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria sulle palazzine oggetto della disinformazione propinata da Pettinari, lavori che richiedono una programmazione e un iter di approvazione dettati dalla legge stessa: non ci si sveglia al mattino pensando di fare alcunché senza la dovuta e lungimirante preparazione tecnica e normativa adeguata.

È doveroso e opportuno - evidenziano Quaglieri e Lattanzio - tornare a ribadire che l’ATER di Pescara con la gestione di questo Consiglio di amministrazione - del quale sono componenti anche i consiglieri Federica Camplone e Agostino Castagna - d’intesa con la Regione Abruzzo e con il suo presidente, Marco Marsilio, è stata in grado di intercettare finanziamenti del PNRR, CIPE e Superbonus per circa 60 milioni di euro, spalmati su Pescara e provincia. In particolare, per quanto riguarda i lavori di demolizione e ricostruzione degli alloggi del c.d. Ferro di Cavallo, tanto biasimati e criticati dallo stesso Pettinari, si tratta di una importante attività di rigenerazione urbana, fortemente sostenuta dalla Regione Abruzzo e in sinergia con il Comune di Pescara, che mira al miglioramento della qualità della vita degli assegnatari che vivono nelle periferie.

Va detto, inoltre, una volta per tutte, che il problema dello spaccio di sostanze stupefacenti a Pescara investe la competenza dell'ordine pubblico e l’Ente agisce sempre di concerto con la Prefettura e le Forze dell’Ordine per cercare di contribuire al ripristino della legalità, come, ad esempio, nel recupero degli alloggi occupati abusivamente. Continuare a strumentalizzare il disagio abitativo, che esiste e per il quale l’ATER di Pescara non resta certo indifferente ma anzi si adopera in ogni modo per trovare soluzioni concrete, non contribuisce alla serena gestione della problematica. Per la propria campagna elettorale, Pettinari, scelga temi più appropriati, ma soprattutto studi meglio le carte e, se vuole, collabori costruttivamente nell'interesse comune", concludono Quaglieri e Lattanzio.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-08-2023 alle 17:32 sul giornale del 07 agosto 2023 - 22 letture






qrcode