SEI IN > VIVERE PESCARA > POLITICA
comunicato stampa

Transito dei bus e sosta selvaggia, sopralluogo all'incrocio via Fabrizi-via Galilei

4' di lettura
28

“Il rifacimento immediato della segnaletica verticale e orizzontale, per meglio indicare la presenza di una fermata degli autobus oggi invisibile con i relativi divieti di sosta, la rimozione di una pensilina oggi non più attiva e, soprattutto, una maggiore presenza della Polizia municipale per impedire quella sosta selvaggia anche in doppia o tripla fila che oggi impedisce e blocca la svolta e il passaggio degli autobus della Tua che percorrendo via Galilei girano su via Nicola Fabrizi restando spesso paralizzati in mezzo all’incrocio. È quanto deciso stamane nel corso della seduta di Commissione in sopralluogo in via Galilei in seguito alle segnalazioni ricevute dai residenti”.

Lo ha detto il Presidente della Commissione Mobilità del Comune di Pescara Armando Foschi ufficializzando l’esito della seduta di Commissione, che ha visto la presenza del vicecomandante della Polizia municipale Massimiliano Giancaterino e del Direttore della Tua Raffaele Piscitelli, oltre che dei residenti di via Galilei. “All’ordine del giorno la problematica inerente al transito degli autobus della Tua, in particolare della linea 15 che ogni giorno, partendo dal Terminal bus della stazione, percorre via Leopoldo Muzii, il lungomare nord, via Galilei, per immettersi in via Nicola Fabrizi, via Venezia, corso Vittorio Emanuele e per poi dirigersi verso San Donato, via Rio Sparto e Villa Magna – ha spiegato il Presidente Foschi -, un percorso in effetti un po’ anomalo che punta a garantire il collegamento tra il centro città e la periferia senza costringere l’utente a cambiare autobus. Questo stesso autobus che i residenti del centro vedono viaggiare praticamente vuoto ogni giorno, che però si riempie di passeggeri una volta raggiunta la periferia, e questa considerazione, in effetti, dovrebbe già indurre una riflessione su una possibile modifica di itinerario del bus.

Il vero problema si verifica proprio quando il mezzo grande della Tua da via Galilei deve girare per immettersi a sinistra in via Nicola Fabrizi, perché il più delle volte il passaggio dei mezzi è ostacolato dalle auto private lasciate parcheggiate nella stessa via Galilei, a ridosso dell’ingresso in via Fabrizi, così come lungo la fermata degli autobus, completamente oscurata sia dall’assenza di segnaletica a terra, cancellata dall’usura, sia dall’inadeguatezza della palina-segnaletica verticale che viene completamente assorbita dai balconi delle abitazioni circostanti.

Ad aggravare la situazione viaria la presenza di auto in doppia o tripla fila nella stessa via Fabrizi che di fatto impediscono ai mezzi della Tua di effettuare la svolta e gli stessi pullman restano bloccati a mezza curva, impedendo il transito dei veicoli in direzione nord-sud e creando momenti di autentico caos. Il tutto ai danni dei residenti che subiscono il disagio del traffico bloccato, del caos successivo e anche del suono dei clacson dei pullman nella disperata ricerca di un varco e di far spostare le auto private che eventualmente ostruiscono il transito dei mezzi pubblici, a qualunque ora del mattino o della sera. È evidente che tale situazione non è più tollerabile, sia sotto il profilo della vivibilità che della sicurezza stradale e del rispetto delle norme del codice. Per tale ragione, durante il sopralluogo odierno, abbiamo individuato delle misure da attuare nel breve e medio termine: nell’immediato abbiamo chiesto una presenza importante della Polizia municipale per lanciare un segnale utile a scoraggiare la sosta selvaggia, sia lungo via Galilei che in via Nicola Fabrizi, comminando le sanzioni necessarie a far rispettare le norme.

Poi la trasmissione degli atti all’Ufficio manutenzione del Comune affinchè si provveda rapidamente al rifacimento della segnaletica dedicata alla fermata degli autobus, ai divieti di sosta e al ripristino anche degli attraversamenti pedonali, oggi completamente cancellati da alcuni lavori stradali. Nel frattempo – ha aggiunto il presidente Foschi – la stessa Tua ha disposto la rimozione della pensilina oggi esistente in via Nicola Fabrizi proprio dinanzi all’incrocio con via Galilei, semplicemente perché dinanzi a quella pensilina non c’è più la fermata dei pullman, ma pure rappresenta un’occasione di bivacco, oltre a essere fuorviante per i cittadini. Piuttosto quella fermata revocata si potrebbe recuperare per la sosta dei veicoli. Infine abbiamo chiesto alla Tua di valutare la possibilità di impiegare per il transito nelle vie del centro un autobus di dimensioni più piccole, magari elettrico, anche valutando la scarsa presenza di passeggeri a bordo, mezzo dunque che comunque potrebbe transitare in modo più agevole anche in presenza di ostacoli, probabilmente anche rivedendo e modificando il percorso della linea 15 che oggi appare un po’ farraginoso”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2023 alle 11:15 sul giornale del 02 agosto 2023 - 28 letture



qrcode