SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

A distanza di anni il cimitero di Colli Madonna riapre a nuove sepolture

3' di lettura
50

cimitero generica

Una notizia che pur riguardando il momento della dolorosa separazione dai propri cari deceduti, rappresenta certamente un sollievo per quanti affrontano e hanno dovuto affrontare finora il problema della mancanza di loculi e quindi la difficoltà di procedere alla sepoltura delle salme dei propri familiari presso il Cimitero di Colli Madonna; dovendo quindi, in conseguenza di questo, eseguire le necessarie operazioni presso la struttura di San Silvestro.

L’importante novità di oggi è rappresentata dalla riapertura - comunicata dall’assessore Maria Rita Carota - delle citate sepolture presso il Cimitero dei Colli, essendo tornati nella disponibilità dell’Amministrazione, così come comunicato dalla società di gestione Ambiente Spa, 153 loculi, e altri 111 saranno liberati in breve tempo. Non meno importante la disponibilità di ulteriori 60 loculi realizzati a seguito dei lavori di consolidamento della zona antica.

<Era dal 2021 che una possibilità del genere non si determinava a Pescara - ha detto Maria Rita Carota - una situazione che con l’attuale governo cittadino abbiamo ereditato e che ha determinato una costante condizione di emergenza. Oggi possiamo invece dire con soddisfazione di essere usciti da questa grave difficoltà ma anche che, nel contempo, dobbiamo continuare a lavorare perché questa non si ripresenti. Una cosa è certa: possiamo comunicare a molti familiari di defunti che la situazione permette di procedere alle tumulazioni con tempi normali, e lo stesso anche relativamente ai trasferimenti dei resti mortali di quanti sono stati portati a San Silvestro. Mi auguro che questo possa alleviare il disagio di chi soffre per la mancanza dei propri cari e di quanti devono attraversare la città per portarsi a Pescara sud per le visite ai defunti>. La riapertura alle sepolture permette infatti di evadere adesso le richieste di trasferimento contemperandole con quelle di nuove sepolture: la previsione è di dar seguito a una traslazione ogni cinque nuove tumulazioni, o comunque, nel caso di un numero più basso di decessi, di garantire non meno di cinque spostamenti mensili.

<E’ un risultato - ha concluso Maria Rita Carota - che raggiungiamo grazie all’ottimo lavoro che abbiamo portato avanti con determinazione per garantire un importante sostegno economico a quanti sono stati interessati, 622 privati complessivamente, dal recente provvedimento di revoca delle concessioni cimiteriali rilasciate prima del 1975, trascorsi cioè 50 anni dall’ultima tumulazione, così come permesso dalla legge del 1990 che ha trovato frequente applicazione in tutta Italia. Era l’unica via possibile per dare risposta alle esigenze dei cittadini alle prese con la necessità sempre più emergenziale di trovare collocazione presso il Cimitero di Colli Madonna per un proprio caro scomparso. Credo fosse un nostro preciso dovere. A queste nuove disponibilità di loculi, dobbiamo aggiungere che abbiamo effettuato nei mesi scorsi la manutenzione straordinaria di oltre 400 colombari, che erano in pessime condizioni per mancanza di manutenzione negli anni e che ora consentono di ospitare i resti delle salme estumulate. Ringrazio quindi Ambiente Spa e la dirigente del settore Patrimonio, Federica Mansueti, per il lavoro svolto>.

L’Amministrazione di recente, come si ricorderà, aveva assegnato, con un provvedimento di Giunta, un ulteriore supporto economico ai titolari revocati (dopo quanto già disposto in questo senso dalle due delibere del novembre 2022 che avevano già portato al 50% la compartecipazione del Comune alle spese per le operazioni cimiteriali) stanziando, in sede di approvazione del Bilancio di previsione, risorse aggiuntive proprie per 170mila euro. In virtù di questo, l’ammontare della complessiva quota massima di compartecipazione dell’Amministrazione ai costi per le estumulazioni è salita fino a un massimo possibile di 273 euro (di cui 49,23 di IVA). Ci saranno quindi dei casi in cui la spesa a carico delle famiglie chiamate a recuperare i resti mortali dei propri cari sono state e potranno essere anche di soli 23,46 centesimi. Sul sito istituzionale del Comune (www.comune.pescara.it) sono disponibili tutte le informazioni necessarie.



cimitero generica

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2023 alle 15:42 sul giornale del 12 giugno 2023 - 50 letture






qrcode