Presentata a Pescara la 10a edizione di DOCudì, Concorso di Cinema Documentario

3' di lettura 28/03/2023 - Torna, con la sua decima edizione, "DOcudì - Concorso di Cinema Documentario"organizzato da ACMA (Associazione cinematografica multimediale abruzzese) che anche per il 2023 presenta un programma di grande interesse che vuole essere anche un invito ad avvicinarsi a un genere di grande rilievo culturale.

La manifestazione è stata presentata lunedì mattina nella sala Giunta del Comune di Pescara, con la partecipazione di Maria Rita Carota, assessore alla Cultura, e di Nicoletta Di Nisio, assessore all'Associazionismo sociale: la rassegna si terrà dal 30 marzo al 18 maggio 2023 presso l'Auditorium Cerulli la Casa delle Arti (in via Francesco Verrotti 42 a Pescara), tutti i giovedì con inizio delle proiezioni alle h 18:45 e ingresso gratuito.

< Il senso più importante di questa rassegna - ha detto l'assessore alla Cultura Maria Rita, che non a caso con la collega Nicoletta Di Nisio abbiamo deciso si sostenere come Comune di Pescara, è proprio quello della partecipazione perché il pubblico che interverrà presso l'auditorium Cerulli non sarà solo destinatario e utente delle proiezioni ma fungerà da parte attiva per il concorso esprimendo la propria preferenza. Ringrazio quindi l'associazione Acma per essersi messa al servizio della cittadinanza e della divulgazione dell'arte e della cultura del cinema documentario>.

L'assessore all'Associazionismo sociale, Nicoletta Di Nisio ha affermato <che mai come in questo caso il binomio tra cultura e sociale esprime il massimo delle sue potenzialità inclusive. E' il segno che le esperienze condivise possono perseguire risultati di buona amministrazione>.

Il programma e gli obiettivi artistici e culturali di DOcudì sono stati illustrati dalla presidente di Acma, Chiara Manni, e dal vicepresidente Salvatore Santoro.

Il punto cardine resta Panorama Italiano che prevede un'unica sezione competitiva con sei documentari, prodotti negli ultimi tre anni, che attraverso temi diversi ci mostrano, tra l'altro, il valore dei luoghi e delle relazioni: Spartivento, il coraggio di chi ancora prova a vivere nonostante le difficoltà come anche in Un nemico invisibile, il senso della giustizia ingiusta come in Peso morto; lo strano caso di collettivi e comunità di narratori in A noi rimane il mondo, l'esperienza di Carlo Cattaneo. fotografo eclettico e sperimentatore di Rumore Bianco e infine la vicenda devastante di Noi siamo Alitalia.

Ogni proiezione è accompagnata da incontri con gli autori e dibattiti per cercare di creare un dialogo in cui mettere a confronto le tante sfumature che il cinema del reale ha la capacità di coniugare. Sarà il pubblico in sala, come sempre, a decretare il vincitore, quello del Premio del pubblico, votando di volta in volta il documentario visionato. L'altro premio verrà assegnato dall'ACMA al documentario che si sarà distinto per la tematica sociale più interessante.

Fuori Concorso due eventi: l'incontro tra Cinema e Letteratura, già sperimentato con successo nella scorsa edizione, che quest'anno vede la proiezione di un film anni'40 collegato alla presentazione del libro Lo schermo oscuro.Cinema nior e dintorni; poi l'evento speciale che sarà dedicato alla proiezione di Rue Garibaldi, film pluripremiato e affermatosi sia in Italia che nel campo internazionale dei festival con la presenza del regista. In questo caso a pronunciarsi sarà una giuria di esperti.
La modalità organizzativa è sempre quella del festival diffuso con appuntamenti ogni giovedì da marzo a maggio 2023.


da Comune di Pescara
www.comune.pescara.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2023 alle 07:39 sul giornale del 29 marzo 2023 - 52 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, Comune di Pescara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dZIF





logoEV
qrcode