SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Misericordia di Pescara, al via il nuovo corso per aspiranti soccorritori

3' di lettura
168

Prenderà il via il prossimo 7 febbraio 2023 presso la sede della Misericordia di Pescara - Strada delle Fornaci - il nuovo corso per formare nuovi aspiranti soccorritori della Misericordia, rivolto a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo del soccorso e dell’aiuto del prossimo.

I corsisti seguiranno tre mesi circa di lezioni intensive teoriche e pratiche per apprendere le nozioni principali utili per effettuare manovre d’emergenza in caso di necessità e, soprattutto, per diventare volontari della Misericordia. A presentare l’attività è stato il Governatore della Misericordia di Pescara Cristina D’Angelo.

“Il volontario non è un eroe, ma è una persona comune che decide di dedicare parte del proprio tempo per aiutare chi ha più bisogno portando con sé innanzitutto il sorriso e la propria umanità per alleviare il disagio, le difficoltà o anche la paura di chi si trova ad affrontare un momento necessità. E il volontario è quell’uomo qualunque che, dopo aver contribuito a salvare una vita, scopre che aiutare gli altri procura felicità al suo cuore – ha ricordato il Governatore D’Angelo -. La Misericordia è una delle Associazioni di Pronto intervento più antiche, fondata a Firenze nel 1244 da San Pietro Martire, e nata a Pescara nel 1988.

Oggi conta su una forza di 250 volontari e circa 10 dipendenti, che ci consentono di coprire 8mila emergenze l’anno, con due postazioni aperte ventiquattro ore su ventiquattro, a Pescara nord e a Pescara sud. Ma la Misericordia non si occupa solo dell’emergenza: ogni anno trasportiamo circa 7mila dializzati, effettuiamo 2mila trasporti l’anno per altre necessità mediche, garantiamo il servizio di trasporto disabili e curiamo progetti con i diversamente abili e i senzatetto, tutto questo per dare un’idea delle decine di attività che vedono coinvolti i volontari della Misericordia, attività fondamentali per dare un aiuto concreto e istituzionalizzato al territorio che ci ha visti particolarmente impegnati, tra l’altro, negli anni dell’emergenza Covid.

Il prossimo 7 febbraio – ha aggiunto il Governatore D’Angelo – partirà il nuovo Corso di Primo Soccorso 2023, aperto a tutti i cittadini che abbiano compiuto 17 anni e fino agli 80 anni, questo proprio perché i servizi sociali di assistenza possono essere svolti anche da chi ha qualche capello bianco in più. Il corso è assolutamente gratuito e le lezioni, ciascuna della durata di un’ora, si svolgeranno ogni martedì e giovedì sera, a partire dalle 20.45. Le lezioni teoriche, tenute da molti medici dell’Ospedale civile di Pescara, verteranno sulle patologie inerenti il primo soccorso, dunque quali sono i comportamenti da osservare in maniera rigorosa a seconda della situazione che il soccorritore si trova dinanzi come nel caso di un trauma cranico, o toracico, l’infarto, le ustioni, emorragia o pratiche di rianimazione. Quindi ci saranno le lezioni pratiche e a fine corso, a maggio, si dovrà sostenere un esame teorico e uno pratico.

A quel punto chi vorrà, inizierà il tirocinio per diventare volontario effettivo della Misericordia, iniziando a sperimentare sul campo quanto ha appreso nei mesi del corso e imparando a conoscere quanto possa essere straordinaria e importante l’esperienza del volontariato in termini di umanizzazione. Per iscriversi è possibile scaricare il modulo dal sito della Misericordia, ossia www.misericordiapescara.it. Chiunque volesse avere ulteriori informazioni può contattare l’apposito numero della Segreteria Corso 379/2438559”.

Entusiasta il responsabile della Formazione della Misericordia Francesco Bevilacqua che consiglia “vivamente a tutta la cittadinanza e soprattutto ai più giovani di intraprendere questo bellissimo e importante percorso di Formazione ricco di lezioni svolte da medici e personale qualificato del mondo dell’ emergenza urgenza”.


ARGOMENTI

da Misericordia Pescara


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2023 alle 09:38 sul giornale del 26 gennaio 2023 - 168 letture






qrcode