Il 16 ottobre al Florian Espace si terrà il concerto/spettacolo "Ricordando la razzia del ghetto di Roma 16 OTTOBRE 1943"

3' di lettura 14/10/2022 - Anche quest’anno torna al Florian Espace l’appuntamento con Musica nelle Case, un progetto dell’associazione A.R.I.A. (Amici Riuniti In Arte) diretta da Benno Schnatz, che parte nel 2015 coinvolgendo moltissimi artisti e ospitanti, le case.

Con Lorenza Summonte, flauto; Piero Binchi, violino; Alessandro Tenaglia, pianoforte;

E con Giulia Basel, Umberto Marchesani, Alessio Tessitore, Anna Paola Vellaccio.

brani da "16 OTTOBRE 1943" di Giacomo Debenedetti,

e da William Shakespeare, Bertolt Brecht, Primo Levi

Intervento di

Enzo Fimiani, docente di Storia Contemporanea

Seconda parte

Benno Schnatz introduce la monografia dedicata a

Leone Sinigaglia | 1868 - 16 maggio 1944 Torino

con le sue musiche

e brani dai suoi “Ricordi di arrampicate nelle dolomiti” 1893-1895 a cura di Claudia Chiavaroli

Musica nelle Case arriva quest’anno alla sua ottava stagione, e con il Florian Metateatro presenta una serata in ricordo del rastrellamento del ghetto di Roma, il 16 ottobre 1943. La retata di 1259 persone, di cui 689 donne, 363 uomini e 207 tra bambini e bambine, quasi tutti appartenenti alla comunità ebraica, effettuato dalle truppe tedesche della Gestapo con la collaborazione dei funzionari del regime fascista.

Il protagonista della serata è un artista poliedrico e vitale, Leone Sinigaglia, nato a Torino nel 1868, di origine ebraica e per questo perseguitato dalla polizia nazista che occupava Torino durante il 1944. Morto all'arresto il 16 maggio 1944. Compositore e grande conoscitore della musica popolare, fa studi musicali a Torino, Vienna e alla fine a Praga con Antonin Dvořák, cui si ispira nel lavoro sulla sua musica tradizionale piemontese. Trascrive un'enorme quantità di canti popolari arcaici, circa 500, provenienti dalla tradizione orale, in gran parte raccolti dalla viva voce dei contadini sulla collina di Cavoretto. Ne arrangiò poi alcuni di essi in una versione per canto e pianoforte. Grande alpinista e attivista del C.A.I. ha lasciato degli scritti dedicati alla montagna e alle arrampicate, di cui verranno proposti alcuni brani durante la serata, oltre ai brani da "16 OTTOBRE 1943" di Giacomo Debenedetti, e brani da William Shakespeare, Bertolt Brecht, Primo Levi.

Leone Sinigaglia e sua sorella Aline furono solo due dei 1.386 ebrei arrestati dalla provincia di Torino tra il 1943 e il 1945. La Pietra d’Inciampo dedicata a Leone Sinigaglia si trova posizionata da Gunter Demnig il 17 gennaio 2017 a Torino in piazza Bodoni, davanti al Conservatorio “Giuseppe Verdi”.

Al programma musicale eseguito da Alessandro Tenaglia, Lorenza Summonte e Piero Binchi e alle interpretazioni degli attori del Florian, Giulia Basel, Anna Paola Vellaccio, Umberto Marchesani, Alessio Tessitore, si uniranno gli interventi di Enzo Fimiani, Docente di storia moderna e contemporanea, bibliotecario, nel comitato scientifico della Fondazione Brigata Maiella; e di Benno Schnatz, direttore artistico di Musica nelle Case, Musicologo, didatta, giornalista e produttore.

Alla base della fortunata rassegna Musica nelle Case l’idea che la musica ha sempre vissuto e prosperato nelle case, nei circoli, nei salotti.
Tanti capolavori sono stati eseguiti per la prima volta in concerti domestici, tutti i grandi musicisti hanno animato serate speciali in case accoglienti di persone colte. La musica, e la socialità intorno alla musica, sono dunque elementi vivi anche della democrazia, di cui rallegrarsi insieme tra nuovi e vecchi amici riuniti in musica, arte, estetica e senso civico.

Biglietto unico 5€ con prenotazione sul sito https://www.musicanellecase.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2022 alle 10:16 sul giornale del 15 ottobre 2022 - 22 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dvWr





logoEV
qrcode