Tumori ematologici, l'Ail Pescara consegna il CliniMacs Prodigy all'Università d'Annunzio

2' di lettura 20/09/2022 - Inaugurato a Chieti, il Laboratorio di Ricerca e Sviluppo collocato ubicato nel Center for Advanced Technology dell'Università "G. d'Annunzio". Nell'occasione, l'Ail Pescara (Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma), nella persona della vicepresidente Antonella De Angelis e a nome del Presidente Domenico Cappuccilli e dell'intero consiglio direttivo, ha consegnato al Magnifico Rettore dell'Università "G. d'Annunzio", professor Sergio Caputi, il CliniMacs Prodigy, il macchinario che serve a manipolare le cellule CAR-T (Chimeric Antigen Receptor T-cell), nuova arma contro i tumori ematologici.

Il laboratorio è coordinato dal professor Mauro Di Ianni, direttore dell'Unità Operativa Complessa di Ematologia Clinica del Santo Spirito di Pescara, ed è stato inaugurato con l'obiettivo di approfondire le conoscenze per la cura delle patologie onco-ematologiche. Le cellule CAR-T sono cellule modificate con tecniche di ingegneria genetica che aggrediscono in modo specifico le cellule tumorali.

"Negli ultimi 40 anni sono profondamente mutate e progredite le conoscenze scientifiche nel settore dell'Ematologia determinando un radicale ampliamento dell'orizzonte scientifico nell'ambito delle emopatie maligne – ha affermato Di Ianni - Il Laboratorio di Ricerca ubicato presso il Center for Advanced Technology dell'Università G. d'Annunzio di Chieti-Pescara si dedicherà allo sviluppo di programmi di ricerca per l'ingegnerizzazione di linfociti T e linfociti NK con vettori virali (CAR-T e CAR-NK). Il CliniMacs Prodigy, che la sezione Ail Odv di Pescara ci ha concesso in comodato d'uso per 5 anni, è grado di garantire in maniera completamente automatizzata la separazione cellulare, l'infezione con vettori virali e l'espansione cellulare e ci consentirà di testare nuovi target terapeutici nell'ambito delle emopatie maligne (leucemie, linfomi e mielomi). La speranza di curare i pazienti ematologici con tali terapie è enorme. Siamo altrettanto coscienti del grande lavoro che ci attende in termini scientifici e di ricerca. Siamo però anche forti del supporto che la sezione Ail di Pescara ci ha dato e ci darà nel futuro"

"Il CliniMacs Prodigy – ha aggiunto la dottoressa Patrizia Accorsi, direttore del Dipartimento Oncologico Ematologico - è uno strumento a tecnologia avanzata. Per questo, a nome di tutti i pazienti e di tutti i professionisti che lavorano nel Dipartimento Oncologico-Ematologico, voglio esprimere un ringraziamento sincero e riconoscente all'Ail sottolineando il ruolo di fattiva collaborazione che da sempre lega l'associazione al mondo dell'ematologia abruzzese".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2022 alle 10:08 sul giornale del 21 settembre 2022 - 140 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dqQh





logoEV