Asta del pesce nell'ex stazione marittima di Pescara, Padovano: "Risultato raggiunto grazie a un lavoro di squadra"

3' di lettura 03/09/2022 - "Il risultato presentato questa mattina (2 settembre) alla stampa è figlio di un grande gioco di squadra fatto dalle varie istituzioni interessate che hanno capito l'importanza di quest'opera per la marineria e per la città di Pescara".

Così Riccardo Padovano, componente del Sistema di Autorità Portuale del Medio Adriatico di Ancona. In merito allo spostamento dell'asta del pesce dall'attuale sito, nell'area dell'ex stazione marittima. "La Stazione marittima da tempo era in stato di abbandono e fatiscente, per cui l'estate scorsa in occasione del periodo di vaccinazione Covid per la marineria pescarese, parlammo della possibilità, e direi dell'opposto di trasferire l'asta del pesce dal mercato ittico presso la banchina sud. Tutti i pescatori che svolgono l'attività lungo le due banchine hanno subito accolto favorevolmente questa mia proposta, riconoscendo la possibilità di migliorare la commercializzazione del nostro prodotto. Di questo parlammo lo scorso anno anche con il sindaco Carlo Masci, con la Regione Abruzzo e l'assessore Imprudente per fare in modo di reperire le risorse necessarie a mettere in pratica questo progetto e spostare l'asta e il mercato del pesce.

Alla fine di un tavolo messo in atto con Comune e Regione siamo riusciti a trovare quelle somme necessarie, ed intercettare oltre un milione di euro. Da quel momento il Comune doveva entrare in possesso della struttura della ex Stazione Marittima che era di competenza dell'Autorità di Sistema Portuale del Medio Adriatico di cui sono componente - ha aggiunto Riccardo Padovano - e che ho subito coinvolto e che, nonostante momenti di frizione con la politica, nelle due riunioni svolte con l'ammiraglio Giovanni Pettorino, Commissario dell'Autorità di Siatema, siamo riusciti con l'incontro del 10 agosto del 2021 e come Autorità di Sistema abbiamo autorizzato il sub ingresso del Comune di Pescara perché la Stazione Marittima era in concessione alla Camera di Commercio e in questo caso voglio proprio sottolineare il ruolo dell'ente camerale che con il suo presidente Gennaro Strever per quanto fatto. Per questo dico che la giornata di oggi con la presentazione del progetto è una giornata importante e che vede riconosciuti i meriti della Cciaa, dell'Autorità di Sistema con il commissario ammiraglio Giovanni Pettorino e i suoi tecnici con l'avvocato Giovanni Chilà, dell'ingegner Pellegrino e del geometra Bruciapaglia, il processo amministrativo non avrebbe potuto avere seguito.

Ebbene, con questo gioco di squadra di cui parlavo prima siamo riusciti poi dalla riunione del 10 agosto 2021, nell'ottobre successivo a far diventare il Comune concessionario dell'ex Stazione Marittima, con il processo amministrativo che è andato ancora avanti fino alla giornata di oggi - conclude Padovano - in cui abbiamo presentato il progetto dando il via al progetto per cui non posso che elogiare il Comune per aver proceduto con celerità per la sua parte, alla Regione per aver trovato i fondi, al Flag per la sua attiva partecipato al progetto, alla Cciaa, ma sopratutto all'Autorità di Sistema Portuale con il presidente Vincenzo Garofalo per aver dato il là all'avvio dell'iter progettuale".


da Riccardo Padovano
Presidente Confcommercio Pescara







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-09-2022 alle 08:25 sul giornale del 05 settembre 2022 - 48 letture

In questo articolo si parla di attualità, sib, Abruzzo, riccardo, comunicato stampa, Padovano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dnRC





logoEV
qrcode