Venditore di auto manomette un tachimetro a Montesilvano, condannato a un anno di reclusione e al risarcimento

1' di lettura 10/08/2022 - M.C. di Teramo si era rivolto alla nostra associazione perché nutriva il dubbio che il tachimetro era stato manomesso per facilitare la vendita di un’auto presso un rivenditore di Montesilvano.

A seguito di accertamenti questa ipotesi trovo concretezza e l’associazione affidò ad un legale la predisposizione della denuncia penale.
Finalmente nelle settimane scorse si è giunti a conclusione del procedimento con condanna ad un anno di reclusione per il venditore ed il risarcimento.

Piena soddisfazione,” abbiamo atteso un po’ ma poi giustizia è fatta”, commenta Pasquale Di Ferdinando, che sottolinea anche un aspetto importante ed ormai dirimente, “ nelle revisioni periodiche dei mezzi è stata introdotta la certificazione del Kilometraggio a cura dell’officina autorizzata alle revisioni.
L’introduzione di questa misura ha di fatto ridotto le possibilità di manomissione.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2022 alle 10:35 sul giornale del 11 agosto 2022 - 132 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dkkX





logoEV