Al via la stagione estiva al Florian Metateatro di Pescara con il “Festival Marameo”

6' di lettura 14/07/2022 - Inizia la stagione estiva per i più piccolə del Florian Metateatro a Pescara con un Festival di quattro giornate ricche di spettacoli e letture per famiglie e bambinə.

Saranno pomeriggi in cui affrontare vari temi, come dice il sottotitolo dell’evento, dalla terra al mare: la tematica ambientale e della natura, visioni più fantascientifiche, le favole classiche e i miti, e anche uno sguardo al mondo del cinema e dei cartoni animati tanto cari ai bambini e alle bambine.

Il “Festival Marameo”, una realtà interregionale di cui il Florian è parte ormai da vari anni, che abbraccia cinque Regioni: ABRUZZO, CALABRIA, LAZIO, MARCHE, PUGLIA (oltre una ospitante, la Basilicata), che propone attività in 44 comuni e realizza un progetto internazionale di Teatro e Solidarietà che quest’anno vedrà impegnati diversi operatori a Nairobi (Kenya), dal 17 Settembre al 2 Ottobre, con spettacoli e laboratori.

Il Florian Metateatro prosegue così la sua vocazione e tradizione del Teatro ragazzə, con le rassegne che da vari anni riempiono l’estate pescarese e non solo, con il conosciuto Tuttə a Teatro! estate. La formula del Festival, che si svolgerà nell’area dell’Auditorium Flaiano grazie alla collaborazione dell’EMP-Ente Manifestazioni Pescaresi ed al sostegno del Comune di Pescara, sarà quella di un racconto narrato da attori e attrici del Florian alle 18.00 e a seguire uno spettacolo, con inizio alle 18.30, nello spazio Obelisco della pineta del Teatro sul lungomare di Pescara sud.

Si inizia martedì 19 luglio con un primo spettacolo per un pubblico di piccolissimi, dai 4 anni, e la classica storia dei Tre porcellini portata in scena dalla compagnia abruzzese I guardiani dell’oca, lo storico gruppo conosciuto ormai in tutta Italia per l’evento di teatro ambientato nei boschi con la Festa Internazionale degli gnomi. Dalla loro creatività coadiuvati da grandi pupazzi e attori, la storia dei tre porcellini aprirà il Festival, preceduta dalle letture da una delle attrici storiche del Florian, Emanuela D’Agostino con i suoi Racconti per “Uomini e dei”.

Si prosegue mercoledì 20 luglio, con la storia di “Teste fini” e la voce di Serena Di Gregorio, e lo spettacolo Area 52 del gruppo romano La compagnia della settimana dopo, che lavora da tempo sulla sperimentazione del clown teatrale e sull'arricchimento e la commistione del linguaggio clownesco con diverse tecniche e discipline: la musica, la comicoterapia, l'improvvisazione, le tecniche di animazione teatrale ed il teatro di figura.

Area 52 è un divertentissimo spettacolo di clown teatrale che mescola musica dal vivo eseguita con clarinetto, voce, loopstation e il “magico” theremin, strumento musicale elettronico che non prevede il contatto con il musicista.

Giovedì 21 luglio sarà una giornata all’insegna della Natura: i Racconti a teatro vedranno Anna Paola Vellaccio narrare i “Racconti della Lavanda” .

Per poi proseguire alle 18.30 con Il Mago del Grano, per bambinə dai 5 anni, dello storico Teatro Potlach di Fara Sabina, una realtà teatrale nata nel 1976, nel piccolo centro della provincia di Rieti, che diviene il centro della loro ricerca artistica internazionale verso le culture performative europee, asiatiche e latinoamericane. Lo spettacolo si sposa con la tematica ambientale e molto attuale, protagonista la piccola Linda, cresciuta tra i canti della mietitura, in un’epoca in cui i contadini si trovano costretti ad abbandonare le campagne a causa dell’alternarsi della siccità e delle piogge torrenziali, che rovinano il raccolto. Inizia così il suo viaggio attraverso terre lontane alla ricerca del chicco d’oro, capace di sopravvivere a tutte le intemperie.

Il Festival Marameo, racconti di terra e di mare, si chiuderà nel pomeriggio di venerdì 22 luglio, con i racconti di un altro attore storico del Florian, Alessio Tessitore, con “A memoria”, alle 18.00, e lo spettacolo della Compagnia degli Alcuni di Treviso, alle 18,30 a partire dai 5 anni, Leo da Vinci, la storia di come è nato e come è stato realizzato il personaggio basato sul giovane genio fiorentino Leonardo da Vinci, ambientato nello studio di due autori di cartoni animati: il presuntuoso Capo Disegnatore e il suo Assistente. Film che effettivamente Gli Alcuni hanno realizzato con una produzione internazionale, uscito con successo nei cinema italiani ed europei, “Leo da Vinci – Missione Monna Lisa”: Sergio Manfio, regista del film sarà in scena nello spettacolo teatrale.

Gli spettacoli avranno un biglietto di 6€ e i Racconti a Teatro di 1€ e si svolgeranno tutti all’Auditorium Flaiano, sul lungomare C. Colombo 122 di Pescara.

Programma dettagliato

martedì 19 luglio

ore 18

Racconti a teatro “Uomini e dei” narrazione di Emanuela D’Agostino

ore 18.30

I tre porcellini I guardiani dell'oca (Guardiagrele)

teatro d’attore dai 4 anni

“Perchè se io mangio i porcellini tutti mi dicono male mentre se li mangiate voi nessuno dice niente?” Questo pensa il povero lupo della storia che le prova tutte per soddisfare la fame. Ma i tre porcellini, si sa, sono molto amici e battono con l’astuzia il poveraccio.

mercoledì 20 luglio

ore 18

Racconti a teatro “Teste fini” narrazione di Serena Di Gregorio

ore 18.30

Area 52 La compagnia della settimana dopo (Roma)

Spettacolo di clown teatrale per theremin, loopstation e pupazzi alieni dai 5 anni

Premio della giuria Milano Clown Festival 2020

Un oggetto non identificato, probabilmente di origine aliena, è caduto nottetempo dal cielo. Una scienziata americana della NASA viene inviata sul luogo dell'impatto per esaminarlo con sofisticatissime apparecchiature.Si tratta di un messaggio inviato da popolazioni extraterrestri? Cosa vorranno dire all’umanità?

giovedì 21 luglio

ore 18

Racconti a teatro “Racconti di terra e di piante” narrazione di A.Paola Vellaccio

ore 18.30 Il Mago del Grano Teatro Potlach (Fara Sabina)

teatro d’attore dai 5 anni

Non è un mago col cono in testa, ma come un mago legge tanti libri il nostro protagonista Nazzareno e studia, non le magie, ma le piante e i semi, come crescono e di cosa hanno bisogno. Insieme a Carlotta, sua moglie, riempie i campi di grano: spighe bionde che ondeggiano a formare un mare con onde color dell’oro; un mare pieno di storie di contadini che lavorano, di campi profumati e di bambini che giocano liberi.

venerdì 22 luglio

ore 18

Racconti a teatro “ A Memoria” narrazione di Alessio Tessitore

ore 18.30

Leo da Vinci Compagnia Gli Alcuni (Treviso)

teatro d’attore con pupazzi e video dai 5 anni

Leonardo, ragazzino sognatore, costruisce una macchina per provare a volare! Ma, se è solo e anche un genio non si diverte! Eccolo quindi vivere le sue avventure insieme agli inseparabili amici Lollo e Lisa. Le avventure del genio Leonardo, oltre che a teatro, si possono vedere in tivù e al cinema. “Come regista cinematografico ” - dice Sergio Manfio (in scena nello spettacolo teatrale) - “è stato estremamente stimolante lavorare con un qualificatissimo team un gruppo di lavoro in cui tutti: tedeschi, francesi, indiani e naturalmente italiani, hanno fatto del loro meglio contribuendo al successo internazionale”.

FB @florian.teatro Instagram @florian_teatro YouTube Florian Teatro

INFO www.florianteatro.com








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2022 alle 09:40 sul giornale del 15 luglio 2022 - 139 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dfSB





logoEV
qrcode