Psicologo online, dalla pandemia in poi picco di richieste in Abruzzo

2' di lettura 16/06/2022 - La psicoterapia rappresenta la scelta ideale per riprendere in mano la propria vita in un periodo delicato. La pandemia di Covid-19 ha sconvolto il mondo in pochi mesi, e le conseguenze psicologiche sono ancora complicate da gestire.

Dal peggioramento dei rapporti col partner ai figli, passando per complicazioni lavorative e aumento dello stress, sono molti i contesti che possono aver convinto anche i più dubbiosi della necessità di un supporto psicologico professionale. Ma come scegliere i migliori psicologici in Abruzzo, o nella propria provincia?

Psicoterapia online, Polaris premia i migliori terapisti di Chieti

In Abruzzo la psicoterapia online è divenuta molto diffusa e questa rappresenta una soluzione ottimale per coloro che, nel post pandemia, hanno sofferto di diverse problematiche nel riuscire a riprendere in mano le redini della propria vita. Da Pescara a Chieti, sono aumentate le richieste per un supporto psicoterapeutico.

Scegliere uno psicologo online potrebbe essere complicato, in particolar modo a causa dei pregiudizi intorno a questa attività.

Eppure, la terapia online rappresenta una soluzione in grado di far fronte alla maggior parte delle proprie esigenze, visto che non è necessario recarsi in studi lontani dalla propria casa o comunque dover rinunciare ad altri impegni per le sedute, che potranno svolgersi virtualmente direttamente da casa propria.

Nello stesso tempo, la startup Serenis ha trovato il modo di bypassare il problema della scelta: ha istituito un premio, Polaris, che va a scegliere gli psicoterapeuti con più recensioni di ogni provincia.

Polaris, arriva il progetto che premia i migliori psicologi

Dopo averli selezionati ed aver richiesto un ulteriore parere terzo ad una squadra di “colleghi”, con Polaris Serenis vuole premiare le professionalità di spicco sulla piattaforma.

Nella provincia di Chieti ci sono ben 5 premiati: la dottoressa Francesca Sensi, la dottoressa Marina Mastangelo, il dottore Daniele La Licata e il dottor Luca Innocenzi.

Il premio Polaris non si appoggia solo su recensioni e parere di un pool di professionisti, ma richiede anche il titolo di studio, le specializzazioni e le diverse referenze per valutare quali sono i migliori psicologi da premiare.

La professionalità dei premiati è quindi garantita anche dal loro percorso. In questo modo si stigmatizza il sottobosco di personaggi meno quotati e meno competenti che potrebbero muoversi sul web.






Questo è un articolo pubblicato il 16-06-2022 alle 21:28 sul giornale del 16 giugno 2022 - 15 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dbCf


logoEV