Al via al Porto turistico di Pescara Expo Security & Cyber Security Forum

4' di lettura 25/05/2022 - Prevenire gli attacchi informatici nelle aziende pubbliche e private e gestire le situazioni di crisi mettendo in campo tutte le soluzioni più innovative ideate dai maggiori esperti del settore. Sono solo due degli aspetti che verranno affrontati nel corso della sesta edizione dell’Expo Security & Cyber Security Forum, il principale evento fieristico di settore del Centro-Sud Italia diventato ormai un punto di riferimento per le istituzioni, le aziende e i professionisti della sicurezza informatica, fisica e logica. Anche quest’anno, infatti, Pescara si trasformerà nel quartier generale dei professionisti del settore che avranno l’opportunità di informarsi, formarsi, confrontarsi e mettersi alla prova grazie a una ricca agenda di incontri a cura di esperti di fama internazionale.

La manifestazione, promossa dall’associazione Vae Victis e organizzata da Fiere e Dintorni, si avvale del patrocinio della Regione Abruzzo, del Consiglio regionale abruzzese, del Comune di Pescara e della collaborazione con le principali multinazionali operanti nel mondo della sicurezza come il main partner Crowdstrike e lo sponsor diamond Stormshield. L’appuntamento è per giovedì 26 e venerdì 27 ottobre, dalle 9 alle 18.00 al porto turistico Marina di Pescara dove, oltre al percorso espositivo, grande attenzione sarà riservata a una serie di incontri di presentazione di progetti e di scambi di buone prassi. L’evento, inoltre, offrirà un’ottima opportunità di formazione per i professionisti di vari settori dal momento che la partecipazione agli eventi consentirà di acquisire crediti formativi per gli iscritti agli Ordini dei giornalisti, ingegneri, avvocati e psicologi.

Due saranno, in particolare, i focus principali dell’evento: nella prima giornata l’attenzione si focalizzerà su “La sicurezza del perimetro cibernetico”. Tra i protagonisti più attesi del primo convegno, moderato dal direttore scientifico della manifestazione Andrea Monti e in programma giovedì dalle 9 alle 13, ci sarà Roberto Baldoni, direttore generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza nazionale (ACN). Ad affrontare il tema saranno anche i referenti di importanti realtà internazionali che operano nel mondo dell’ IT e della sicurezza informatica come la brillante startup ASC27, Open Fiber, Stormshield, Cyber Partners spa e Digimetrica. Non mancherà spazio al settore pubblico, con la presentazione della proposta di istituire - primo in Italia – il perimetro di sicurezza cibernetica della Regione Abruzzo. Nel pomeriggio, l’agenda sarà altrettanto fitta con speech a cura dei massimi esperti del settore della durata di mezz’ora ciascuno.

Nella seconda giornata, invece, il tema di dibattito sarà “Prevenire gli incidenti e gestire la crisi” con interventi tematici che si susseguiranno dalle 9,15 alle 17 e con una grande novità: la Hack Adriatic, un’area-laboratorio coordinata da Metro Olografix e dedicata alla cyber security dove i partecipanti, a gruppi di 30 persone, avranno la possibilità di assistere e provare concretamente simulazioni di attacchi informatici e strategie di difesa. L’iniziativa rappresenterà un’anteprima dell’omonima manifestazione in programma a Pescara nel 2023.

Protagonista della due giorni dedicata alla sicurezza a 360 gradi, poi, sarà ancora una volta la partnership con il Comune di Pescara e il suo assessorato all’Innovazione tecnologica e digitale del Comune adriatico, coordinato da Eugenio Seccia.

«La Cyber security è un tema che già da qualche anno il comune di Pescara sta sviluppando», commenta l’assessore Seccia, «molte sono le attività in tal senso messe in essere, ma ancora più importanti sono gli spunti di riflessione che si generano in incontri proprio come Expo security & Cyber Security Forum. Con la guerra tra Russia e Ucraina si è ancora più accentuata la necessità di sicurezza cibernetica e la sfida della pubblica amministrazione è essere pronta a recepire questa esigenza. Pescara è in corsa per effettuare i necessari adeguamento in tal senso».

«Le intuizioni della manifestazione sono state due: quella di posizionarsi sulla fascia adriatica», spiega Silvia Di Silvio di Fiere e Dintorni, «che è lo spartiacque tra Nord e Sud e quella di stare al passo con in tempi, seguendo e addirittura anticipando l’accelerazione del settore digitale e la conseguente necessità di apprendere costantemente le nuove metodologie e le procedure in ambito di information security. Per questo motivo, con il passare degli anni, il focus dell’evento si è spostato dalla sicurezza fisica a quella logica, ormai perfettamente integrate, con l’obiettivo di offrire agli esperti del settore IT e Cyber Security un’occasione di confronto e scambio per essere sempre aggiornati sulle soluzioni che aiutano a prevenire le penetrazioni dei criminali digitali all’interno dei sistemi informatici delle aziende, sia pubbliche che private, e sulla gestione delle situazioni di crisi».

L’ingresso gratuito all’area espositiva, riservato ai professionisti del settore, sarà possibile previa registrazione da effettuare sul sito dell’evento: www.exposecurity.it.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2022 alle 08:40 sul giornale del 26 maggio 2022 - 115 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8ZT





logoEV