Petrelli: "La scorsa settimana è ripresa ufficialmente la guerra alle zanzare, ecco il calendario degli interventi in città"

5' di lettura 17/05/2022 - “La redazione e distribuzione a domicilio di un vademecum da cassettare casa per casa per ricordare ai cittadini le buone prassi da osservare per scongiurare invasioni di zanzare nelle proprie abitazioni e nelle aree private, come evitare ristagni d’acqua sotto i vasi delle piante, pulire i canali di scolo domiciliari e non lasciare depositata l’erba appena tagliata troppo a lungo prima di conferirla come rifiuto. È la proposta lanciata dalla Commissione Ambiente ai vertici della società Ambiente Spa che gestisce il servizio per la disinfestazione antilarvale e adulticida su tutto il territorio di Pescara, attività che però vengono ovviamente svolte solo sulle aree pubbliche. Mentre la collaborazione con tutti i cittadini è fondamentale per garantire una stagione serena, senza emergenze insetti”.

Lo ha detto il Presidente della Commissione Ambiente Ivo Petrelli ufficializzando l’esito della seduta della Commissione Ambiente che ha visto la presenza del Direttore Massimo Del Bianco e del responsabile di settore Vittorio Vitileia.

“La scorsa settimana è ripresa ufficialmente la guerra alle zanzare e, secondo le previsioni iniziali, la stagione estiva 2022 potrebbe essere positiva, caratterizzata da caldo secco e con poche piogge, dunque non dovrebbe favorire la proliferazione delle zanzare – ha spiegato il Presidente Petrelli -. Il servizio di disinfestazione antilarvale è già partito lo scorso febbraio e continuerà sino al 31 ottobre, con l’installazione di circa 30 ovitrappole in ogni circoscrizione. Gli operatori, adeguatamente formati, provvedono al posizionamento quotidiano di specifici formulati anti-larvali sotto forma di pasticche idrosolubili in tutte le zone di ristagno delle acque, come tombini, fontane, caditoie. Il servizio è infatti stato ulteriormente potenziato con un operatore che effettua il servizio a settimane alterne, e un secondo operatore che effettua il trattamento in tutti i giorni feriali di ogni mese.

Solitamente si interviene due giorni a settimana per ogni quartiere, ossia il lunedì e il martedì nella zona di Portanuova, il mercoledì e giovedì nella circoscrizione Castellamare, il venerdì e il sabato nel quartiere di Pescara Colli. Per la disinfestazione adulticida – ha proseguito il Presidente Petrelli – gli interventi vengono effettuati nelle ore notturne con l’impiego dell’atomizzatore, prestando un’attenzione specifica ad alcune aree comunali come le zone segnalate a rischio dalla conta delle ovitrappole che sono utili a segnalare particolari condizioni di proliferazione, poi nei parchi e nelle aree verdi, come Villa Sabucchi, Parco de Riseis, ex Caserma Cocco, Parco Florida, Pineta Dannunziana e Fosso Vallelunga, poi i Distretti sanitari di Base e tutta la zona dell’ospedale civile, le scuole, i quartieri più disagiati, la zona del Comune, della Prefettura, della Provincia e del Tribunale, gli impianti sportivi e i cimiteri.

Ma in realtà con l’atomizzatore viene coperta tutta la città, anche con sei interventi al mese in ciascun quartiere, opera che porteremo avanti sino a fine ottobre”. Il calendario degli interventi programmati prevede disinfestazioni nel quartiere Porta Nuova nei giorni del 23 e il 24 maggio, il 6, 7, 20 e 21 giugno, il 4, 5, 18 e 19 luglio, il primo, 2, 16, 29 e 30 agosto, il 12, 13, 26 e 27 settembre, il 10, 11, 24 e 25 ottobre. Nel quartiere Castellamare la disinfestazione adulticida si svolgerà il 25 e 26 maggio; l’8, 9, 22 e 23 giugno; il 6, 7, 20 e 21 luglio; il 3, 4, 17, 18 e 31 agosto; il primo, 14, 15, 28 e 29 settembre; il 12, 13, 26 e 27 ottobre. Nel quartiere Colli-Villa Fabio la disinfestazione si svolgerà il 27 e 28 maggio; il 10, 11, 24 e 25 giugno; l’8, il 9, 22 e 23 luglio; il 5, 6, 19 e 20 agosto; il 2, 3, 16, 17 e 30 settembre; il primo, 14, 15, 28 e 29 ottobre. “Il calendario, ovviamente, può subire variazioni determinate dalle condizioni meteoclimatiche – ha proseguito il Presidente Petrelli -, ovvero in caso di pioggia il trattamento adulticida verrà rinviato allo stesso giorno della settimana successiva.

Fermo restando che potranno anche essere eseguiti trattamenti straordinari nelle zone in cui le ovitrappole risultassero particolarmente infestate e ogni volta, ovviamente, il Comune provvederà a informare i residenti. Ovviamente il Comune interviene su tutte le aree pubbliche, ma resta il nodo della gestione delle aree private, giardini, cortili, terrazzi e anche semplici balconi, ovvero degli spazi in cui naturalmente Ambiente Spa non può intervenire, ma è evidente che la collaborazione dei cittadini è fondamentale perché eliminare le zanzare per strada non significa che le stesse non possano proliferare dentro un’abitazione.

Per evitare la problematica gli stessi cittadini devono osservare alcuni comportamenti o buone prassi: evitare di lasciare ristagni d’acqua nei portavasi sotto una pianta, dunque innaffiare i propri spazi verdi ma avendo cura di togliere l’acqua residua; pulire da residui di acqua, di fogliame e di qualunque altro rifiuto i canali di scolo della propria abitazione, canali che sono il luogo preferito per la proliferazione delle larve; tenere pulite le fontane nei giardini privati, con acqua sempre fresca; evitare di conservare troppo a lungo l’erba fresca tagliata che diventa facilmente covo di insetti; all’interno delle abitazioni utilizzare dei normali insetticidi antizanzare in commercio; nelle abitazioni installare zanzariere che oggi sono anche comprese nel bonus 100 o nel bonus 50 per cento sugli interventi per il risparmio energetico.

Informazioni, queste ultime, che abbiamo chiesto ad Ambiente di inserire in un breve vademecum da caricare sul sito on line ufficiale di Ambiente, ma anche da stampare in formato cartaceo e da cassettare, casa per casa, lasciandolo nei mastelli o nelle cassette delle lettere, un vademecum di facile lettura e applicabilità che i cittadini potranno tenere sotto mano per tutta l’estate, inserendo anche i numeri utili da contattare per segnalare un’eventuale emergenza infestazione”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2022 alle 08:42 sul giornale del 18 maggio 2022 - 115 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7MU





logoEV