Comune di Pescara: dal 1° giugno al via le tariffe estive nei parcheggi dedicati, meno di 1 euro al giorno per la sosta dei residenti

6' di lettura 16/05/2022 - Le nuove misure per la sosta in città contenute nella delibera approvata ieri dalla giunta comunale introducono rilevanti vantaggi per i residenti pescaresi che con meno di un euro al giorno potranno parcheggiare ovunque a Pescara, un privilegio che assume maggior peso in una fase storica certamente poco favorevole.

Nello stesso tempo il provvedimento conferma e rafforza l'impegno già assunto dall'amministrazione fin dal suo insediamento, ossia la spinta per il raggiungimento di obiettivi chiari e misurabili riguardo alla sostenibilità ambientale, riducendo in questo caso la percentuale di traffico determinata dalle auto alla ricerca di posteggio (traffico passivo) e le conseguenti emissioni di rumore e inquinamento. Si garantisce inoltre la rotazione degli stalli, nel rispetto delle proporzioni tra parcheggi liberi e a pagamento previste dalla norma. Le nuove disposizioni sono state presentate la mattina di sabato 14 maggio nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato il sindaco Carlo Masci, l'assessore alla Mobilità, Luigi Albore Mascia, e l'amministratore unico di Pescara Multiservice, Benedetto Gasbarro.

<Credo sia importante comprendere - ha detto questa mattina il sindaco Carlo Masci – che la strada tracciata in tutto il mondo sia quella della sostenibilità ambientale e quindi del contrasto alle forme di inquinamento. Con le novità che presentiamo oggi mettiamo insieme questi obiettivi con le esigenze dei cittadini perché è evidente che meno di un euro al giorno per chi deciderà di sottoscrivere l'abbonamento sia un costo alla portata di tutti e in particolare di chi ha necessità di spostarsi in auto. Noi puntiamo a incentivare l'utilizzo di mezzi pubblici efficienti e non inquinanti e ancor più il ricorso alla micromobilità sharing perché in questo modo confermiamo l'immagine e la visione di Pescara come realtà accessibile, attraente per le sue bellezze e per il suo mare, in particolare durante la bella stagione. Il territorio ha un costo perché chiunque ne usufruisce e lo consuma. Ci adattiamo anche noi a quanto già si fa in città molto importanti. La svolta culturale che stiamo imprimendo punta proprio a rendere migliore la qualità della vita di tutti. Il 18simo posto in Italia attribuito a Pescara per l'ecosostenibilità e addirittura l'ottavo nella graduatoria dei centri più performanti per le scelte di micromobilità ne sono la conferma visto, oltretutto, che non sono dati nostri bensì del Ministero>.

Scendendo nel dettaglio del provvedimento adottato, che contiene anche criteri e indirizzi specifici del piano della sosta per la stagione estiva, si introduce un sistema di abbonamento annuo a tariffa agevolata per tutti i cittadini residenti a Pescara che intendano usufruire delle aree di sosta a pagamento, il cui importo è fissato in € 360 eventualmente rateizzabile in quattro quote; la formula non include il parcheggio di Piazza I Maggio e le aree del cosiddetto piano estivo della sosta (descritte in basso). Sono garantiti gli stalli "rosa" per donne in stato di gravidanza. Va sottolineato che, per effetto delle disposizioni di qualche mese fa, i proprietari di veicoli ibridi pagheranno la metà l'abbonamento (180 euro), mentre per le auto elettriche la sosta sarà addirittura gratuita in tutta la città: un altro segnale eloquente che orienta verso la cosiddetta transizione ecologica.

<Oggi realizziamo un risultato epocale per Pescara – ha detto l'assessore alla Mobilità Luigi Albore Mascia – perché mettiamo in pista un altro tassello di fondamentale rilievo all'interno di un mosaico che dovrà portare Pescara a essere una città esemplare. Posso dire che a oggi esiste un "caso Pescara", riconosciuto in Italia e anche all'estero, di efficienza nei moderni sistemo di mobilità, con mezzi di trasporto alternativi ed eco-sostenibili, anche in considerazione delI'imminente attivazione di un sistema di mobilità in sharing che garantirà ai cittadini la disponibilità, per il periodo estivo, di 350 biciclette elettriche e 750 monopattini elettrici. Oggi tutti dobbiamo fare la nostra parte per raggiungere l'obiettivo della neutralità climatica, che impone di abbattere del 55% il Co2 entro il 2030 e del 95% entro il 2050. Le novità che presentiamo oggi, riguardanti la sosta a Pescara in particolare con questo abbonamento omnibus, sono un ulteriore passo in avanti proprio in questa direzione. Chiediamo a tutti i pescaresi che vogliono bene alla città di collaborare per realizzare un futuro migliore>.

Riguardo invece al sistema della sosta estiva, che diverrà operativo dal primo di giugno (e lo resterà fino al 15 settembre) sono state individuate le seguenti aree su cui istituire i parcheggi a pagamento: area ex Enaip — area Meridiana "Lungomare Cristoforo Colombo - Via Pepe" (lato mare) — area via Barbella — area Viale della Riviera (lato mare) - area Lungomare Cristoforo Colombo (lato mare). È necessario specificare che gli abbonamenti in essere non potranno essere utilizzati su questi siti che sono particolarmente dedicati alle esigenze di operatori economici e visitatori.

In vista dell'estate sono state previste modalità di abbonamento a durata settimanale, per 30 giorni e per 60 giorni (questi ultimi due riservati ai residenti del comune di Pescara) e istituiti parcheggi a pagamento in alcuni tratti della riviera nord e sud, in quest'ultimo caso allo scopo di supportare la vita lavorativa degli esercenti degli stabilimenti balneari e dei locali che offrono servizi turistici e commerciali presso il litorale cittadino, creando un profilo tariffario dei parcheggi estivi che determini una auspicata rotazione della sosta degli autoveicoli. Va rimarcato che il provvedimento vuole esprimere una ulteriore e concreta utilità in favore degli utenti e dei turisti, potendo godere di un servizio altrimenti maggiormente oneroso, quindi con riflessi positivi indiretti anche nei confronti dei balneatori e dei ristoratori.

Durante la conferenza stampa, lo stesso Albore Mascia ha reso noto di aver chiesto alla società di trasporti Tua di attivare due linee di navette estive per raggiungere il lungomare e quindi le spiagge. Questo consentirebbe a molti di lasciare a casa l'auto o comunque di utilizzare le aree di sosta e di sfruttare il mezzo pubblico in un concetto di intermodalità. Resta invece da valutare, in base alla progressione dei lavori che la società TUA sta realizzando sulla cosiddetta strada-parco, dove collocare gli ulteriori spazi per il parcheggio.

Infine, in merito alla sosta sui tratti di riviera interessati, si è stabilito:
- di riservare, in via prioritaria, alla disponibilità dei cittadini residenti una quota di parcheggi lato monte di Viale della Riviera (nel tratto compreso tra via Solferino e piazza I Maggio) lato monte di Via Cristoforo Colombo (nel tratto compreso tra viale Vespucci e via Figlia di Iorio) in modo da poter usufruire di un servizio essenziale nelle prossimità delle proprie abitazioni, senza altrimenti gravare sulle economie domestiche dovendo far ricorso a parcheggi a pagamento;
- di individuare i residenti che hanno diritto a richiedere l'autorizzazione a parcheggiare negli stalli Ioro riservati, in base al criterio delle abitazioni che sono prospicienti alle aree nelle quali è presente la sosta a pagamento.
In ogni caso il servizio di abbonamento dei parcheggi estivi, sia per quelli posti a nord che per quelli posti a sud della città, non dà luogo ad alcun diritto di avere posteggi riservati, ma esclusivamente alla riduzione delle tariffe; per la fruizione dei predetti parcheggi estivi, non sono ritenuti validi gli abbonamenti per altre aree di sosta cittadine.


da Comune di Pescara
www.comune.pescara.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2022 alle 09:00 sul giornale del 17 maggio 2022 - 135 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, Comune di Pescara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c7CZ





logoEV