Le ceneri di martello Alessandro D'albero, scomparso pochi giorni fa, hanno fatto un ultimo passaggio allo Stadio "Adriatico-Cornacchia"

1' di lettura 27/01/2022 - Toccante commemorazione di Alessandro D'Alberto, il forte lanciatore del martello scomparso pochi giorni fa.

Le ceneri di "Sandro" hanno fatto un ultimo passaggio allo Stadio "Adriatico-Cornacchia". Ad attenderlo la moglie Maria Rita, gli amici di sempre, le autorità civili e sportive cittadine e i molti giovani che ha aiutato a crescere.
Dai ricordi che abbiamo raccolto, è venuta fuori la figura non solo di un grande e atleta, dell'atletica prima e della pallamano poi, ma anche di un uomo buono come i veri giganti sanno essere. E di silenziosa cultura. È stata anche fatta una proposta: dedicare a Sandro D'Alberto, l'area dello stadio pescarese riservata al settore lanci.
Nelle interviste: gli ex compagni di squadra Adamo Scurti (oggi presidente della Commissione sport al Comune di Pescara); Carlo Creati (oggi tecnico di atletica leggera); Vito Berardi (con cui Sandro sfiorò la nazionale).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2022 alle 11:23 sul giornale del 28 gennaio 2022 - 124 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHNk





logoEV