Studenti pescaresi a piedi per l'eliminazione di corse degli autobus TUA per carenza di autisti. Pettinari: "Adesso servono i fatti"

3' di lettura 26/01/2022 - Sarebbero rimasti a piedi numerosi studenti del pescarese che non hanno potuto raggiungere le scuole del capoluogo di provincia a causa dell'eliminazione di alcune corse degli autobus TUA per la mancanza di autisti e per il personale di riserva, che dovrebbe coprire gli assenti per giusta causa. Le corse saltate riguardano i percorsi da Spoltore, Caprara, Senarica, Nocciano e Sant'Eufemia per Pescara, che trasportano ogni giorno centinaia di studenti e non solo.

Un disservizio che ha destato l'ira di tanti genitori che si sono rivolti al Vicepresidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari per denunciare l'accaduto.

"Quello che ho ascoltato da tante famiglie la mattina di mercoledì 26 gennaio ha dell'incredibile – commenta Pettinari - Lasciare gli studenti a piedi, soprattutto in questo periodo dove la frequenza scolastica è minata già da gravi problematiche legate al covid, è inaccettabile. Sono anni che chiedo in ogni modo l'assunzione di personale viaggiante per colmare una carenza cronica che ormai non colpisce più solo la qualità della vita dei dipendenti TUA ma si riversa , come sembra essere accaduto questa mattina, sull'utenza più bisognosa di un trasporto pubblico sicuro e puntuale: gli studenti".

E continua "Basta guardare le richieste di selezione del personale TUA per rendersi conto della miopia che colpisce la macchina dirigenziale del trasporto pubblico abruzzese. Infatti mentre gli studenti rimangono a piedi perché non ci sono autisti la TUA pubblica esclusivamente annunci di selezione per personale amministrativo, come se sulle strade andasse tutto bene. Leggiamo, infatti, che è attiva la ricerca di dieci unità amministrative per uffici acquisti, collaboratori di ufficio in unità infrastrutture, un posto per specialista tecnico amministrativo area gestione e controllo, impiegati area finanza e similari.

Ora mi chiedo – incalza Pettinari - davanti a questa mala gestio del trasporto regionale cosa stanno aspettando per intervenire il Presidente Marsilio e il Sottosegretario D'Annuntiis con delega ai trasporti? La situazione nel pescarese è drammatica e i disservizi che gli studenti hanno subito questa mattina non sono certo casi isolati. Già dobbiamo accettare che le corse siano effettuate con mezzi vetusti che spesso escono dai depositi con le spie rosse accese, adesso dobbiamo tollerare anche la soppressione delle corse per mancanza di personale? Non credo proprio che sia possibile e mi chiedo se il centrodestra, che nei trasporti vede il secondo grande capitolo di bilancio della Regione che sta guidando, voglia continuare a far finta che le cose vadano bene. Chiederò conto a chi di dovere per quanto accaduto oggi e non mi accontenterò di parole vuote. Adesso servono i fatti!" conclude.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Pescara.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0316016 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @viverepescara o cliccare su t.me/viverepescara.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2022 alle 16:47 sul giornale del 27 gennaio 2022 - 105 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHDR





logoEV