Testa (FdI): "Restiamo al fianco dei balneari e, a livello regionale, siamo a lavoro da giorni, per una iniziativa che depositeremo a breve"

2' di lettura 29/11/2021 - "Passare immediatamente ai fatti con una azione legislativa nazionale mirata ed urgente e, parallelamente, attivare una efficace intorlocuzione con L'Europa poiché c'è ancora tempo per uscire fuori dalla direttiva Bolkestein. L'Italia non ha nulla in meno della Spagna, del Portogallo e della Croazia e non possiamo permetterci un autogol, rispetto a nazioni che possono prorogare le concessioni balneari fino a 75 anni, consentendo che si inneschi un meccanismo di concorrenza sleale, a tutto danno del nostro Paese e del nostro Abruzzo".

Così in una nota il capogruppo di FdI in Consiglio regionale abruzzese, Guerino Testa, che questa mattina è intervenuto alla manifestazione congiunta dei balneari di Abruzzo, Marche e Molise e organizzata dalla Sib Confcommercio Abruzzo 'No esproprio illegittimo dei balneari', un evento organizzato contro la sentenza del Consiglio di Stato che ha prorogato le concessioni fino al 2023. "La leggo come una sentenza più politica che tecnico- giuridica- aggiunge Testa- e bene fanno i gestori degli stabilimenti delle nostre coste a fare ricorso in Cassazione.

Lavoro di anni e anni, importanti investimenti effettuati e la programmabilità del futuro sono fattori che non possono essere d'improvviso compromessi da una 'invasione di campo' a mio avviso irragionevole e che non farebbe altro che penalizzare un settore fondamentale dell'economia italiana, mettendo a rischio il lavoro di migliaia di aziende e decine di migliaia di posti di lavoro. Lo Stato italiano ha una grande responsabilità circa la scelta di come affrontare il processo di riforma delle concessioni ma di certo Fratelli d'Italia- conclude- non arretrerà di un millimetro sulla posizione di salvaguardia delle nostre imprese turistiche. Restiamo al fianco dei balneari e, a livello regionale, siamo a lavoro da giorni, per una iniziativa che depositeremo a breve".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2021 alle 15:46 sul giornale del 30 novembre 2021 - 108 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia dire, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cw55





logoEV
logoEV