Donna rinvenuta morta in Via Paolini, ancora sconosciuti i motivi

1' di lettura 26/11/2021 - Una donna, di circa 47 anni, sprovvista di documenti, giaceva sotto ai portici, davanti al bancomat di una banca di credito. La tragica scoperta è avvenuta nell’odierna mattinata del 26 novembre, in Via Paolini, dinnanzi all’Ospedale Civile.

A rinvenire il cadavere, in un primo momento, sono stati dei passanti che, alle 7 del mattino, percorrevano quel tragitto: l’allerta dei soccorsi è stato tempestivo, con la speranza di salvare la vita della signora.

In pochi minuti, sono accorsi sul luogo volanti della polizia, insieme a soccorritori del 118: all’arrivo, purtroppo, i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Gli agenti della squadra volante di polizia si sono presi l’onere di indagare su questo misterioso decesso, con la consapevolezza di non aver a che fare con un caso di violenza domestica: da una prima ricognizione cadaverica , pare non esserci segni di violenza o percosse.

L’ipotesi più accreditata porterebbe a credere che la morte della donna sia più riconducibile a un malore ma sarà solo l'autopsia a chiarire maggiormente quanto accaduto.


da Federica Donadio

Redazione Vivere Pescara







Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2021 alle 17:03 sul giornale del 27 novembre 2021 - 195 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cwE4





logoEV
logoEV
logoEV