Comune di Pescara: erogazione di buoni spesa/borsellini ai nuclei familiari in stato di bisogno a causa dell'emergenza Covid

4' di lettura 29/11/2021 - Sono stati presentati la mattina di venerdì 26 novembre gli Avvisi pubblici relativi all'avvio della terza procedura, bandita a partire da Dicembre 2020 dal Comune di Pescara, finalizzata all'erogazione di buoni spesa/borsellini a beneficio di tutti i nuclei familiari che si trovano in stato di bisogno o che hanno vissuto e vivono situazioni di particolare difficoltà reddituale a seguito dell'emergenza COVID - 19.

Dalle ore 8 di lunedì 29 novembre, e fino alle 13.00 di giovedì 9 dicembre, è possibile presentare – ESCLUSIVAMENTE ON-LINE - le domande.

Sulla base dell'art.53 del Decreto Legge n.73 del 2021 , al Comune di Pescara sono stati assegnati € 401.896, che quindi, sono messi interamente a disposizione delle famiglie residenti Pescara per l'acquisto di beni alimentari di "prima necessità" (esclusi i super alcolici), anche per intolleranze, medicinali, prodotti per la prima infanzia, prodotti per l'igiene personale e della casa, prodotti per animali da affezione.

In particolare possono inoltrare domanda:

a) nuclei familiari che usufruiscono degli interventi dei Servizi Sociali, o hanno titolo a usufruirne (se si tratta di soggetti non "in carico"ai Servizi Sociali), con un ISEE al di sotto di € 8.000,00 e che non hanno avuto "entrate" (reddito da lavoro dipendente, pensione, RDC, NASPI, CIG, mobilità, altre forme di ammortizzatori sociali) superiori a complessivi € 1.560,00 nei mesi di marzo e aprile 2021. Nel caso in cui il nucleo familiare non sia in possesso del modello ISEE, dovrà dichiarare di non avere disponibilità sui conti correnti bancari o postali, oppure depositi, intestati ai vari componenti, di importo totale per l'intera famiglia superiore a € 5.000,00 alla data del 30.04.2021. Sono esclusi buoni e/o titoli vincolati intestati ai minori alla data del 30.04.2021;

b) lavoratori autonomi e parasubordinati (titolari o no di partita iva), esercenti attività che sono state sospese/limitate nei mesi di ottobre e novembre 2020 a seguito dell'emanazione dei provvedimenti nazionali e regionali sull'emergenza covid (o che sono state sospese volontariamente dai titolari per problematiche legate all'emergenza stessa), il cui nucleo familiare non ha avuto altre "entrate" oltre a quelle derivanti dalle attività sospese/limitate (quali reddito da lavoro dipendente, pensione, RDC, NASPI, CIG, mobilità, altre forme di ammortizzatori sociali, nonché indennità a titolo di "ristoro" previste a livello nazionale e regionale per la categoria di appartenenza, anche se non ancora materialmente percepite) superiori a complessivi € 1.560,00 nei mesi di marzo e aprile 2021; e che non ha disponibilità sui conti correnti bancari o postali, oppure depositi, intestati ai vari componenti, di importo totale per l'intera famiglia superiore a € 5.000,00 alla data del 30.04.2021. Sono esclusi buoni e/o titoli vincolati intestati ai minori alla data del 30.04.2021.

Poiché i moduli di domanda sono basati su "autocertificazioni" si precisa che le dichiarazioni mendaci o difformi saranno motivo di esclusione, se emergessero durante la fase di accertamento dell'identità e delle posizioni reddituali.

Per aiutare i cittadini sarà attivo, da lunedì 29 novembre, il numero unico 085-4283200, per chiarimenti sulla compilazione delle domande che, nelle fasce orarie 9-13 dal lunedì al venerdì, risponderà all'utenza al solo scopo di fornire chiarimenti sulla compilazione delle domande. In nessun caso verrà utilizzato materiale cartaceo.

Potranno rivolgersi alla info-line anche i commercianti interessati ad iscriversi nell'Elenco degli Esercizi Commerciali .

Sul sito istituzionale, al link specifico 'BUONI SPESA ALIMENTARI' sono già disponibili gli Avvisi con i dettagli e le Guide Rapide.

In ottica inclusiva, i soggetti over 65, coloro con gravi disabilità e/o che non abbiano la disponibilità di dispositivi digitali collegati a internet (atti al collegamento con il sito on-line del Comune), potranno recarsi di persona presso 6 postazioni fisiche per poter inoltrare le istanze.

<< Come sostengo dall'inizio del mio mandato, non lasciamo indietro nessuno. In questa ottica è fondamentale la celerità e la concretezza – ha esordito il Sindaco Carlo Masci - Potremo consegnare questi buoni ai beneficiari già a chiusura della procedura di invio delle domande. La piattaforma interamente informatizzata consentirà la velocità dell'istruttoria e la pubblicazione delle graduatorie dei nuclei familiari beneficiari. L'utilizzo dei buoni sarà, appunto, pressochè immediato>>.

<<Per me è davvero importante garantire continuità agli aiuti, per consentire ai nostri concittadini di riprendersi dopo questo lungo periodo di crisi socio economica innescato dalla pandemia – ha aggiunto l'assessore alle Politiche Sociali Adelchi Sulpizio - Un programma di supporto iniziato lo scorso anno e proseguito con tante iniziative, tra cui Pescara Solidale. L'iniziativa dei buoni spesa vogliono essere un augurio per un Natale di rinascita da questa situazione.>>

<<Mi associo al messaggio del Sindaco, noi non lasciamo indietro nessuno. – conclude l'assessore Nicoletta Di Nisio - Anche coloro che non hanno strumenti informatici, gli over 65 e i disabili, avranno la possibilità di accedere alla misura grazie agli sportelli di Ascolto sociale attivati in sei punti della città>>.


da Comune di Pescara
www.comune.pescara.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2021 alle 16:33 sul giornale del 27 novembre 2021 - 118 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, Comune di Pescara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cwEp





logoEV