Montesilvano: coppia trovata morta in un'abitazione dopo una lite "disumana". Il sindaco: "Cordoglio e vicinanza ai familiari"

carabinieri 2' di lettura 15/10/2021 - Sarebbe un caso di omicidio-suicidio quello scoperto nelle prime ore di questa mattina in un'abitazione di via Tagliamento, a Montesilvano.

Intorno alle 8.30 all'interno dell'abitazione sono stati rinvenuti cadavere moglie e marito, entrambi 50enni romeni in Italia da una quindicina d'anni, come riposrtato da Dire. E' quanto emerge dalle prime ricostruzioni fatte dagli inquirenti. I corpi sono stati trovati in cucina, uno sull'altro. La coppia ha un figlio di dieci anni che al momento della tragedia era a scuola. Sul posto sono intervenuti il medico legale, il pm, i Carabinieri del Reparto operativo del Comando provinciale e quelli della Compagnia di Montesilvano. Entrambi i coniugi presentano ferite di arma da taglio, ma non è chiaro al momento chi abbia agito per primo.

Una lite "disumana" sfociata in tragedia, questa la descrizione dei vicini di casa della coppia. I vicini hanno raccontato di aver provato a chiamare la coppia, due 50enni di origini rumene, ma non ottenendo risposta hanno lanciato l'allarme attuando i soccorsi. I due vengono descritti come "brave persone, serie, sempre disponibili e benvoluti da tutti". L'uomo, da quanto si apprende, lavorava come muratore, mentre lei si arrangiava facendo pulizie nelle abitazioni. Il figlio della coppia, che ha 10 anni, era a casa al momento della tragedia e al momento è stato preso in custodia dai soccorritori.

Il sindaco Ottavio De Martinis esprime vicinanza ai familiari delle vittime. "L'omicidio suicidio in via Tagliamento è una tragedia che ha colpito profondamente la nostra città - afferma il primo cittadino- . Non avrei mai voluto apprendere un fatto del genere, una terribile vicenda di sangue che ha sconvolto l'intera comunità di Montesilvano. Al momento gli inquirenti stanno accertando la dinamica del gesto, che ha spinto un uomo ad assassinare la propria moglie e poi ad uccidersi. Un dramma che ha spezzato una famiglia, segnando inevitabilmente la vita del figlio della coppia, di soli 10 anni, di cui si stanno già occupando i nostri servizi sociali. Il vicinato che conosceva le vittime parla di bravissime persone, apprezzate da tutti. Mi stringo al dolore dei familiari delle due vittime, esprimendo loro cordoglio e vicinanza".






Questo è un articolo pubblicato il 15-10-2021 alle 14:48 sul giornale del 15 ottobre 2021 - 28 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, barbara fioravanti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/coCJ





logoEV