Sospiri su incontro con l'ambasciatrice palestinese Abeer Odeh alla Regione Abruzzo: "É un onore per il Consiglio regionale"

3' di lettura 15/10/2021 - “La vicenda internazionale del rapporto tra Israele e la Palestina merita attenzione istituzionale e continuerà ad averla da parte della Regione Abruzzo. È evidente che ci sono situazioni da migliorare e risolvere, perché ci sono estremismi da entrambe le parti, ma francamente non vedo altre soluzioni se non la volontà di avere due Stati, non c’è altra soluzione per il Medioriente, per il Mediterraneo, per l’Europa né per il mondo”.

Lo ha detto il Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri nel corso dell’incontro istituzionale con l’ambasciatrice palestinese Abeer Odeh e con il console palestinese Hani Gaber, accompagnati dal Segretario regionale della Cgil Carmine Ranieri, l’assessore regionale Umberto D’Annuntiis e i consiglieri regionali Silvio Paolucci e Antonio Blasioli.

La visita odierna rientra nel giro di incontri istituzionali che i rappresentanti palestinesi stanno compiendo in Abruzzo con la Cgil, del quale ricorre il 75esimo anniversario, in difesa della causa palestinese nello scontro con lo stato d’Israele per sollecitare il supporto dello stato Italiano nel chiedere il riconoscimento dei diritti delle popolazioni, “anche in virtù della presenza dei Cristiani in Palestina – ha sottolineato l’ambasciatore Odeh -, sino a qualche anno fa pari al 40 per cento della popolazione, e oggi ridotta ad appena il 3 per cento”. “E’ un onore per il Consiglio regionale ospitare l’ambasciatore palestinese – ha detto il Presidente Sospiri -. Presiedo un’Assemblea legislativa che produce leggi, in quota parte in modo autonomo, al fine di promuovere cambiamenti e soprattutto miglioramenti per la vita di un milione di persone, e in quota parte ne discutiamo con un Governo centrale, e per natura ricopro un ruolo che mi impone di essere al di sopra delle parti. Ma è chiaro che molti di noi conoscono la storia e la vicenda palestinese e, partendo dalla consapevolezza del diritto dei popoli a vivere nella pace e che comunque ci sono degli estremismi da entrambe le parti, estremismi che vanno risolti, mi pare evidente che sia chiaro a livello mondiale ormai che occorra lavorare per avere due Stati che vivano in pace, non ravvedo altra soluzione per il mondo. Siamo dunque convinti nel portare avanti una collaborazione nata ormai da anni, nella volontà di migliorare ulteriormente i rapporti e le rispettive progettualità”.

Al termine dell’incontro il Presidente Sospiri ha omaggiato l’ambasciatore con la Medaglia della Regione Abruzzo raffigurante il Guerriero di Capestrano e un volume sulle bellezze naturali d’Abruzzo, l’assessore D’Annuntiis ha donato un bracciale della Regione che ha come ciondoli i simboli della terra abruzzese e l’ambasciatore, a sua volta, ha donato al Presidente Sospiri i simboli della terra santa, ossia l’olio battesimale e l’acqua santa del Santo Sepolcro, un rosario in legno artigianale di Betlemme e due immagini della Madonna, realizzate sempre a Gerusalemme.


da Lorenzo Sospiri
Presidente del Cosiglio Regionale







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2021 alle 16:25 sul giornale del 14 ottobre 2021 - 13 letture

In questo articolo si parla di attualità, lorenzo sospiri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/coor





logoEV
logoEV
logoEV