SEI IN > VIVERE PESCARA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Rimodulate le tariffe del parcheggio di Porta Nuova

2' di lettura
72

Cambiano le tariffe nel parcheggio di Pescara Porta Nuova. Nell'ambito della riqualificazione complessiva dell'area, che si va sempre più configurando come un hub del trasporto intermodale nella zona semicentrale a sud ovest della città.

Con l'apertura della ciclostazione e l'attivazione del sistema di micromobilità si è completata la rete che unisce il trasporto pubblico locale alla mobilità leggera in tutte le sue forme.

"Per questa ragione - afferma l'assessore alla Mobilità Luigi Albore Mascia - abbiamo ragionato su una rimodulazione delle tariffe allineandole in linea di massima a quelle già attuate per il parcheggio delle aree di risulta. In questo modo incentiviamo l'utilizzo di questa area di sosta rivolgendoci sia ai lavoratori pendolari che per i loro spostamenti utilizzano il treno per andare fuori Pescara, sia a chi deve necessariamente arrivare in città con l'auto propria e può trovare anche in questo parcheggio una soluzione di scambio".

Le nuove tariffe, per i 274 stalli al coperto, saranno 0,50 euro per i primi trenta minuti, 1 euro per ogni ora o frazione, 2,50 euro per l'intera giornata. L'abbonamento mensile avrà un costo di trentacinque euro, quello annuale di 350 euro. Le tariffe attualmente in vigore sono: 0,50 euro per la prima mezz'ora, 1 euro ogni ora, 4 euro la tariffa diurna dalle 8 alle 20 e 3,50 euro la tariffa notturna dalle 20 alle 8. Attualmente sono previsti anche abbonamenti settimanali (16 euro) e mensili (35 euro) per le 24 ore.

"Abbiamo ragionato a lungo con il presidente di Pescara Multiservice, Benedetto Gasbarro, su questa scelta - dice ancora l'assessore Albore Mascia - e siamo certi che migliorerà la redditività del parcheggio, che ha senz'altro bisogno di essere rilanciato proprio in un'ottica strategica che guarda al futuro della mobilità cittadina. C'è uno sviluppo economico e culturale dell'area di Porta Nuova che va assolutamente agevolato, anche in termini di offerta di servizi. Ed è esattamente quello che intendiamo fare con questo provvedimento.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-08-2021 alle 09:27 sul giornale del 06 agosto 2021 - 72 letture