Torna nel 2021 la festa dedicata a Sant'Andrea, protettore della marineria

3' di lettura 05/07/2021 - Tornano nell'estate 2021 i festeggiamenti in onore di Sant'Andrea Apostolo.

Lo hanno confermato questa mattina l'assessore al Turismo Alfredo Cremonese e i rappresentanti del comitato feste, nel corso di una conferenza stampa tenutasi a palazzo di città.

È stata molto forte, aldilà delle difficoltà attuali, la volontà di tenere le celebrazioni nel fine settimana che coincide con l'ultima domenica di luglio (24, 25 e 26 luglio), perché queste rappresentano un momento identitario e religioso molto forte per la marineria pescarese ma anche per l'intera comunità che è molto legata al suo mare.

Oltretutto quest'anno si tratta di una ricorrenza che simbolicamente assume un significato rilevante, perché torna dopo un anno di interruzione dovuto al Covid e nella stagione della prima Bandiera Blu della città di Pescara.

Ma la riproposizione di questa manifestazione impone comunque prudenza e rispetto per chi non ce l'ha fatta a causa del virus. All'incontro erano presenti anche il parroco della chiesa di Sant'Andrea Apostolo, Padre Carlo Mattei, e la consigliera comunale Zaira Zamparelli.

<Auspico che questo sia davvero un momento benaugurante - ha detto in conferenza stampa l'assessore al Turismo Alfredo Cremonese - non solo per le attività economiche legate al mare ma anche per la ripartenza del nostro territorio. Per questo tutti noi ci affidiamo al nostro amato santo Andrea Apostolo.

Al nostro parroco padre Carlo Mattei chiediamo quindi tutti una benedizione speciale per la gente del mare e anche per tutti noi che abbiamo pubbliche responsabilità affinché possiamo dimostrare di essere tutti all'altezza del nostro compito, in una fase molto difficile non solo per la pandemia ma per gli effetti sociali ed economici che questa ha determinato".

In rappresentanza dell'organizzazione dei festeggiamenti erano presenti questa mattina Riccardo Padovano, Massimo Camplone, Elio Maione e Massimo Di Francesco.

"Nonostante le difficoltà legate alla pandemia – hanno detto – domenica 25 luglio al mattino usciremo in mare con la statua del Santo e questo nonostante i fondali siano ancora in una condizione di insabbiamento.

Bisognerà attendere ancora qualche giorno per sapere il nome del motopeschereccio prescelto per portare la statua del Santo durante la processione in mare di domenica 25 luglio. Anche questo rito deve rappresentare un momento molto profondo per la nostra città che vuole tornare alla normalità".

Quest'anno assumeranno una particolare importanza anche i fuochi d'artificio: lo spettacolo pirotecnico di lunedì 26 luglio si annuncia infatti particolarmente ricco.

Riguardo gli eventi a latere dei riti religiosi, si è in attesa di risposte da parte di due gruppi di musica leggera che comunque dovrebbero essere presenti sul palco che sarà allestito presso La Madonnina.

Domani mattina si terrà una riunione in questura per definire gli aspetti logistici e di sicurezza delle manifestazioni.


da Comune di Pescara
www.comune.pescara.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2021 alle 18:40 sul giornale del 06 luglio 2021 - 120 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, Comune di Pescara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b97K