Capitaneria di Porto di Pescara: Sequestrati 14 esemplari di tonno rosso

1' di lettura 26/04/2021 - Nella notte del 25 aprile u.s., gli uomini della Capitaneria di Porto di Pescara, sotto il coordinamento del 14° Centro Controllo Area Pesca di Pescara, a seguito di un’intensa attività di monitoraggio, hanno portato a termine un’importante operazione di polizia marittima con il sequestro di un ingente quantitativo di prodotto ittico, nello specifico 14 esemplari di tonno rosso (Thunnus thynnus), per un peso complessivo di circa 560 kg.

Il prodotto, rinvenuto dai militari al momento dello sbarco nel Porto Canale, era detenuto illecitamente a bordo di un peschereccio e probabilmente gli esemplari di tonno rosso, dal peso di circa 40 kg ciascuno, erano destinati ad un mercato illegale ed alla vendita “sottobanco”.

Il trasgressore è stato sanzionato per oltre 8900 euro, mentre il prodotto ittico, giudicato idoneo al consumo umano da personale dell’A.S.L. di Pescara, è stato donato in beneficenza a locali enti caritatevoli.

“Continueremo le attività di controllo e vigilanza sulla filiera della pesca ancor più in vista della riapertura delle attività commerciali, al fine sia di tutelare il consumatore finale sia per preservare il mare dalla cattura illegale di specie ittiche protette, quale, appunto, il tonno rosso, la cui pesca è regolamentata da quote per ciascuna nazione europea del Mediterraneo e la cui cattura e commercializzazione sono controllate dalla stessa Unione Europea, attraverso i militari della Capitaneria di Porto, aventi la qualifica di Ispettori Comunitari Pesca” – ha dichiarato il Direttore Marittimo di Pescara – Capitano di Vascello (CP) Salvatore MINERVINO.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2021 alle 22:36 sul giornale del 27 aprile 2021 - 99 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZBd





logoEV