Uscito l'elenco per le borse di studio

1' di lettura 10/03/2021 - Per le ragazze e i ragazzi che si distinguono nell’attività scolastica sono in arrivo le borse di studio che premiano il loro impegno e i loro risultati.

Gli importi possono essere ritirati entro il 31 marzo presso gli Uffici Postali su tutto il territorio nazionale, comunicando semplicemente all’operatore di dover incassare una borsa di studio erogata dal Miur, esibendo codici fiscali e documenti di identità in corso di validità.

La Regione Abruzzo ha trasmesso al Miur anche l’elenco degli studenti beneficiari della borsa di studio di cui al D.Lgs. 63/2017 in riferimento all’annualità 2019/2020.

"Per motivi di privacy – così l’assessore alla pubblica istruzione Gianni Santilli – l’elenco dei beneficiari trasmesso dalla Regione Abruzzo al Comune di Pescara non può essere pubblicamente divulgato.

Di conseguenza i cittadini interessati possono richiedere se il loro nominativo è nell’elenco con una semplice e-mail all’indirizzo ritrovato.liberata@comune.pescara.it".

Anche i beneficiari che non hanno potuto riscuotere la borsa di studio relativa alle annualità precedenti entro la scadenza del 31 gennaio 2021 potranno richiederla entro il 31 marzo con le medesime operatività.

In ogni caso ogni informazione è reperibile sul sito istituzionale IO STUDIO – Portale dello studente, all’indirizzo web:

http://iostudio.pubblica.istruzione.it

o inviando richieste all’indirizzo e-mail:

iostudio@istruzione.it

oppure telefonando al numero:

06 40409803.

"Per eventuali chiarimenti – conclude Santilli – è possibile contattare direttamente la responsabile del Servizio sistema educativo integrato refezioni e trasporto dr.ssa Alessandra Di Zio ai seguenti recapiti:

ufficio: tel. 085.4283254; mail: dizio.alessandra@comune.pescara.it".


da Comune di Pescara
www.comune.pescara.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2021 alle 16:17 sul giornale del 11 marzo 2021 - 124 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, Comune di Pescara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRWY