Pubblicato il nuovo bando per la richiesta dei rimborsi o contributi per il sostegno al pagamento dei canoni di locazione per l’anno 2019

4' di lettura 15/02/2021 - Pubblicato il nuovo bando per la richiesta dei rimborsi o contributi per il sostegno al pagamento dei canoni di locazione per l’anno 2019."

"Le domande dovranno essere presentate entro il prossimo 24 febbraio, utilizzando il modulo di domanda reperibile sul sito istituzionale on line del Comune di Pescara, e rappresenterà senza dubbio una boccata d’ossigeno per tutti gli aventi diritto”. Lo ha ufficializzato l’assessore alla Politica della Casa Isabella Del Trecco.

“I contributi, che dovremo rendicontare velocemente alla Regione Abruzzo – ha spiegato l’assessore Del Trecco – rappresentano un valido supporto per i cittadini che vivono in affitto in alloggi privati.

Per poter accedere al fondo sono richiesti alcuni requisiti, tra i quali la residenza nel Comune di Pescara; la condizione di conduttore in locazione di alloggio non a canone sociale, dal giorno in cui parte il contratto per il quale si presenta la domanda fino ad oggi, senza alcuna interruzione temporale, anche nel caso di più contratti; e la titolarità per l'anno 2019 di un contratto di locazione per alloggio sito a Pescara, stipulato per abitazione principale e non avente natura transitoria, debitamente registrato.

Il contratto ovviamente deve essere relativo ad alloggio di proprietà privata o pubblica, con esclusione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica già assoggettati alla disciplina del canone sociale e il reddito annuo convenzionale complessivo non dev’essere superiore al limite per l’accesso agli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, ovvero 15mila 853 e 63 centesimi.

I limiti di reddito sono innalzati del 25 per cento in presenza di nuclei familiari che includono soggetti disabili con invalidità riconosciuta o familiari ultra sessantacinquenni o disabili. Inoltre per poter partecipare al bando, è richiesta la non titolarità da parte di qualsiasi persona residente nell'alloggio di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su altri immobili a uso abitativo.

L’entità del contributo che verrà assegnato – ha proseguito l’assessore Del Trecco - è determinata in rapporto all’incidenza del canone annuo 2019, quale risulta dal contratto di locazione, ossia: per i nuclei familiari con reddito annuo complessivo non superiore a 13mila 338,26 euro (Fascia A), si corrisponderà fino ad un massimo di 3mila 098,74 euro annui; per i nuclei familiari con un reddito annuo complessivo non superiore a 15mila 853,63 euro (Fascia B), si assegnerà fino a un massimo di 2mila 324,05 euro annui.

Il contributo è attribuito in base ai mesi di locazione e, in ogni caso, a decorrere dalla data di decorrenza della residenza anagrafica. Ovviamente non possono presentare domanda coloro i quali, unitamente a tutti i componenti il nucleo familiare, hanno richiesto o usufruito per la locazione dell’immobile per l’anno 2019 la detrazione fiscale in sede di dichiarazione dei redditi dell’anno 2020 relativa ai redditi percepiti nell’anno 2019; di qualsiasi tipo di contributo, compreso quello inerente la prevenzione dell’esecutività degli sfratti per morosità; del Reddito di Cittadinanza.

Possono invece partecipare coloro che sono stati colpiti dall’emergenza Covid-19, ovvero potranno accedere ai contributi anche i cittadini pescaresi in possesso di un indice della situazione economica non superiore ai 35mila euro e che si trovino in condizioni di precarietà determinata dall’emergenza coronavirus che abbia comportato una perdita del proprio reddito irpef superiore al 20% nel periodo marzo-maggio 2020, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente e di non disporre di sufficiente liquidità per far fronte al pagamento dell’affitto.

Il Comune provvederà alla liquidazione del contributo, successivamente alla ripartizione dei contributi da parte della Regione Abruzzo tra i Comuni, sulla base delle richieste presentate e della disponibilità finanziarie.

La presentazione delle domande dovrà avvenire entro e non oltre la data del 24 febbraio 2021 e le stesse domande di partecipazione dovranno essere compilate unicamente sui moduli appositamente predisposti dal Comune ed in distribuzione presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico nonché disponibili nel sito ufficiale del Comune di Pescara all’indirizzo www.comune.pescara.it”.


da Isabella Del Trecco
Assessore all'Ambiente e Urbanistica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2021 alle 08:54 sul giornale del 16 febbraio 2021 - 134 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, comunicato stampa, Isabella Del Trecco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bN4z





logoEV