Anticipazione dei saldi al 4 gennaio, la dichiarazione della consigliera comunale Zaira Zamparelli (FdI)

1' di lettura 29/12/2020 - "L’anticipo dei saldi al 4 gennaio dimostra da un lato la sensibilità e l’attenzione dedicate dall’assessore regionale Daniele D’Amario al comparto commerciale, dall’altro lo scollamento della rappresentatività tra i vertici e la base degli operatori di categoria."

Ben vengano i tavoli di confronto, come ha giustamente ritenuto di fare l’assessore regionale chiedendo di indicare la data migliore per l’inizio dei saldi, ma occorre presentarsi con le idee chiare e soprattutto facendosi carico delle istanze dei commercianti, non andando a discutere e poi varare una linea operativa teorica e non condivisa.

A Pescara si ritiene che il via libera ai saldi lunedì 4 gennaio, invece di giovedì 7, non consenta a tutte le tipologie commerciali di potersi presentare a pari condizioni su un mercato che ha già subito pesantissimi contraccolpi dalla pandemia di Covid e dalle decisioni legate alle misure anticontagio.

Assistiamo a un’evidente mancanza di sintonia tra associazioni e associati e a un incerto quadro della situazione fattuale.

Come politica e come commerciante, ho più volte invitato i vertici delle associazioni locali a confrontarsi con i propri rappresentati prima di partecipare ai tavoli di lavoro, e di non limitarsi a riferire quanto vi viene deciso. Evidentemente non è così e purtroppo questo modo di fare non aiuta certamente la categoria nel suo complesso.

Le posizioni diverse tra associazioni regionali e locali sono eloquenti segnali della mancanza di ascolto e di dialogo".


da Comune di Pescara
www.comune.pescara.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2020 alle 13:22 sul giornale del 30 dicembre 2020 - 184 letture

In questo articolo si parla di attualità, pescara, Comune di Pescara, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHmN