Covid-Hospital, approvata dal Dipartimento regionale della salute, la rimodulazione degli interventi per la Asl di Pescara per 1milione 300mila euro

3' di lettura 12/11/2020 - “In 90 giorni abbiamo dotato Pescara e l’Abruzzo di un Covid Hospital di 180 posti letto che oggi sta supportando l’intera rete sanitaria regionale."

"Mercoledì 11 novembre ripartono cantieri, progettazioni e interventi per completare quella che è stata un’impresa titanica compiuta in piena emergenza pandemica e chiuderemo il fascicolo sempre in tempi rapidi perché quando c’è un’emergenza sanitaria di portata mondiale non servono le chiacchiere, ma i fatti.

Spostati, dunque, dalla palazzina del Covid Hospital tutti i servizi territoriali che non sono Covid e via libera alla progettazione di ambulatori, spogliatoi per medici e infermieri Covid, di percorsi dedicati, dell’impiantistica per la Tac riservata ai pazienti coronavirus e il prossimo 20 novembre apre il cantiere per la realizzazione delle aree di isolamento in connessione con il nuovo pronto soccorso di terapia sub-intensiva”.

Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri che oggi ha effettuato un sopralluogo tra i reparti del Covid Hospital con il professor Giustino Parruti, Primario dell’Unità Operativa Complessa di Malattie infettive e responsabile della Task force Covid, il governatore Marco Marsilio e l’assessore alla Sanità Nicoletta Verì.

“Ancora una volta buttiamo il cuore oltre l’ostacolo per completare l’intervento di realizzazione e allestimento del Covid Hospital, concepito e nato come struttura sanitaria d’eccellenza dotata delle attrezzature più all’avanguardia capaci di salvare vite umane – ha sottolineato il Presidente Sospiri – e lo facciamo nell’interesse dei cittadini che devono poter contare sulla professionalità dei medici, sulla disponibilità di posti letto e su un’assistenza adeguata.

Gli interventi sono chiari: trasferiti nel distretto di via Rieti tutti i servizi no-Covid che ancora si trovavano nella palazzina rossa e che riguardano la medicina territoriale; approvato il progetto per il rifacimento degli spogliatori a servizio del personale in servizio nelle terapie intensive e sub-intensive e la realizzazione degli studi medici; entro venerdì 13 novembre sarà consegnato il progetto definitivo ed esecutivo per i lavori di adeguamento dei percorsi Covid e di collegamento con i servizi funzionali del presidio ospedaliero di Pescara, entro cinque giorni chiuderemo la gara d’appalto.

Entro venerdì, ancora, avremo anche il progetto per la realizzazione delle opere murarie e impiantistiche per la Tac dedicata all’area Covid di terapia intensiva; entro domani verrà approvato il progetto per la realizzazione del reparto di osservazione breve dedicato al Covid in terapia sub-intensiva; il 20 novembre apre il cantiere per la realizzazione delle aree di isolamento; sempre domani verrà approvato l’intervento per l’adeguamento dei percorsi Covid Hospital e i collegamenti dedicati con i servizi funzionali al presidio di Pescara – ha proseguito il Presidente Sospiri -.

Venerdì avremo ancora il progetto per la ristrutturazione del pronto soccorso per percorsi separati all’ospedale di Pescara e anche per il pronto soccorso di Penne.

Infine è stata approvata dal Dipartimento regionale della salute la rimodulazione degli interventi per la Asl di Pescara per 1milione 300mila euro che ci consentiranno di incrementare i posti letto di terapia intensiva.

Noi ci mettiamo il coraggio, gli strumenti e le misure, perché la battaglia, come temevamo, non è finita”.


da Lorenzo Sospiri
Presidente del Cosiglio Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2020 alle 11:25 sul giornale del 13 novembre 2020 - 188 letture

In questo articolo si parla di attualità, lorenzo sospiri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBHG





logoEV