Sorpresa: in Abruzzo numeri da record per la raccolta differenziata della carta, Pescara tra le prime città italiane

Raccolta differenziata, Vivere Ambiente 1' di lettura 15/09/2016 - L'Abruzzo è la prima regione del Sud per la raccolta differenziata di carta e cartone: è quanto rivelato dal Comieco, il Consorzio Nazionale per Recupero e Riciclo Imballaggi a base cellulosica, in occasione del 21° rapporto annuale.

Soddisfatto il Sottosegretario Regionale con delega all'Ambiente, Mario Mazzocca: “Si tratta di un risultato ottenuto grazie alle buone pratiche poste in essere dai cittadini e dalle imprese, mentre la Regione continua a perseguire politiche ambientali atte a proteggere la natura e ridurre le quantità di rifiuti prodotti attraverso il recupero/riciclo degli stessi, nella direzione indicata dal nuovo Piano Gestione Rifiuti”.

Nel 2015, rivela il rapporto Comieco, ogni cittadino ha raccolto ben 52,3 kg di materiale cellulosico, consentendo il superamento sia della media nazionale (51,5 kg) che dell'area Sud (31,5 kg). L'Abruzzo ha intercettato 69.799 tonnellate di imballaggi cellulosici (nel 2014 erano 67.989), registrando un +2,7% rispetto all'anno precedente. Ottima in particolare la performance di Pescara, che nella classifica per i volumi raccolti vanta risultati davvero lusinghieri: nel 2015 sono state raccolte 18.799 tonnellate, con una media di 58,9 kg per abitante. Quest'ultimo dato, in particolare, se confrontato con quello nazionale e regionale mostra l'eccellente risposta del capoluogo adriatico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2016 alle 11:27 sul giornale del 16 settembre 2016 - 948 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, rifiuti, raccolta differenziata, politica, pescara, carta, riciclo, Abruzzo, differenziata, regione abruzzo, mario mazzocca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aBdv





logoEV