Morto Pasquale Pacilio, il ‘re’ dei giornalisti abruzzesi

1' di lettura 29/07/2016 - Per tutti era un po’ il ‘re’ dei giornalisti abruzzesi: Pasquale Pacilio (nella foto), direttore di Rete 8 e protagonista di fortunatissime trasmissioni televisive, è morto la notte scorsa a seguito di una lunga malattia.

Nato in provincia di Caserta nel 1949, Pacilio si era trasferito in Abruzzo alla fine degli anni ’70, contribuendo alle fortune delle prime televisioni locali. Dopo l’esperienza a Telemare passò quindi a Rete 8, fino a diventarne direttore e soprattutto leader carismatico. Seguitissime sono alcune trasmissioni che, nonostante la malattia, ha condotto fino a poco tempo fa, come ‘8 Volante’.

“Lo ricorderemo sempre per la sua professionalità - scrivono i giornalisti della storica emittente regionale -, per la dedizione verso ogni attività della rete, per la simpatia e l'impegno costante nel raccontare i mille volti della realtà regionale”.

Cordoglio anche dalle più alte cariche istituzionali abruzzesi, a partire dal presidente Luciano D’Alfonso: “Apprendo con sgomento e profondissima tristezza della scomparsa di Pasquale Pacilio – scrive il Governatore -, un elemento fondamentale per la modernizzazione e la crescita della consapevolezza nella nostra regione. Ha fatto conoscere la dimensione del dibattito e le classi dirigenti a tutte le famiglie, entrando nelle case degli abruzzesi con il garbo e la simpatia che tutti gli riconoscevano. L'opinione pubblica dell'area metropolitana di Pescara-Chieti deve molto alla sua rigorosa creatività”.

Ai familiari di Pasquale Pacilio e alla redazione di Rete 8 va il commosso saluto di Vivere Pescara.






Questo è un articolo pubblicato il 29-07-2016 alle 11:09 sul giornale del 30 luglio 2016 - 1140 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, televisione, pescara, giornalismo, Abruzzo, lutto, regione abruzzo, vivere pescara, luciano d'alfonso, rete 8, articolo, pasquale pacilio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azI3





logoEV