‘C’è da pagare il canone Rai’: truffatori in azione a Pescara, ecco come raggirano i cittadini

1' di lettura 26/07/2016 - Ben vestiti, italiano perfetto, aspetto rassicurante: si presentano così i truffatori che in questi giorni stanno bussando alle porte di decine di pescaresi, soprattutto in zona Colli.

A denunciarlo è il consigliere comunale Massimiliano Pignoli, che ha raccolto le segnalazioni di numerosi cittadini.

“Alcuni residenti - spiega Pignoli - riferiscono che nella zona dei Colli ci sono persone che bussano alle porte e suonano ai citofoni spacciandosi per addetti della Rai e richiedendo il pagamento del canone per la televisione pubblica”.

Peccato che non esistono dipendenti o incaricati della Rai autorizzati a riscuotere denaro ‘porta a porta’, e probabilmente i truffatori stanno approfittando del fatto che proprio in questi giorni è scattata la nuova modalità di pagamento del canone, addebitato sulla bolletta della luce. Per qualcuno però questa novità non risulta ancora del tutto chiara, e soprattutto gli anziani sono facile preda dei malintenzionati.

“Bisogna diffidare di personaggi di questo tipo – conclude il consigliere – e in caso di visite, i cittadini devono avvisare immediatamente le forze dell'ordine”.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 26-07-2016 alle 23:21 sul giornale del 27 luglio 2016 - 756 letture

In questo articolo si parla di cronaca, anziani, rai, pescara, truffe, canone rai, vivere pescara, marco verri, articolo, massimiliano pignoli, truffatori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azCt





logoEV