Ruota panoramica rischia rimozione, diffida per Alessandrini: ‘E’ abusiva e pericolosa’

2' di lettura 21/07/2016 - La ruota panoramica allestita qualche settimana fa a due passi dal Ponte del Mare (foto) e presentata in pompa magna dall’Amministrazione comunale rischia di essere smantellata ancor prima di entrare in funzione.

Il motivo? La ruota, che avrebbe dovuto cominciare a girare lo scorso 11 luglio, sarebbe abusiva e pericolosa.

“La verità – spiega Armando Foschi di Pescara Mi Piace - è saltata fuori oggi in Consiglio comunale, quando il vicesindaco Del Vecchio ha dovuto, suo malgrado, rispondere all’interrogazione presentata dal presidente della Commissione Vigilanza Masci. Non esistono autorizzazioni – sottolinea l’ex assessore -, la Scia non è stata rilasciata perché l’Ufficio Edilizia ha ritenuto irricevibile la domanda per carenza di documentazione; è necessaria, come avevamo previsto, l’autorizzazione dell’Enac che non è stata neanche richiesta; non esiste un’indagine sulla qualità del suolo che deve sostenere e reggere il peso della struttura, alta 42 metri, e non c’è nulla che ne avalli o giustifichi la presenza”.

In parole povere, la ruota sarebbe abusiva e, secondo Foschi, andrebbe immediatamente smantellata. In particolare, invocando un’ordinanza di rimozione, l’esponente di Pescara Mi Piace si sofferma sulla presunta pericolosità della struttura, visto che “un impianto di simili dimensioni dovrebbe essere dotato di una base tanto solida da poter resistere a eventuali temporali o nubifragi, accompagnati da venti forti, una base capace di sostenere, in tali casi, la ruota, altrimenti pericolosamente esposta”. “Ma è stata effettuata una indagine da parte di ingegneri qualificati sulla qualità del terreno che dovrà sostenerne il peso?”, si chiede Armando Foschi.

A questo problema si aggiungerebbero questioni strettamente tecniche, come il rilascio della Scia e soprattutto l’autorizzazione dell’Enac, in quanto la ruota, sempre secondo Foschi, “a una prima occhiata parrebbe esattamente nell’asse di atterraggio dei velivoli”.

“La ruota deve essere immediatamente rimossa – scrive Carlo Masci nella diffida inviata al Comando della Polizia Municipale -, già appare incredibile il fatto che qualcuno abbia potuto entrare su un'area pubblica di proprietà della Regione (attualmente cantiere), scaricare materiale di grande ingombro, montare una struttura in ferro e acciaio alta 42 metri, senza che nessuno verificasse l'esistenza delle autorizzazioni obbligatorie per legge, ma è fuori dal mondo soltanto immaginare che quel mastodonte ferroso sia ancora lì ora che tutti sanno che è abusivo. Si chiede quindi una verifica formale urgente da parte dei vigili urbani e la immediata emissione da parte del sindaco di un'ordinanza di demolizione dell'opera palesemente abusiva”.






Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2016 alle 15:52 sul giornale del 22 luglio 2016 - 7406 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, pescara, ruota panoramica, vivere pescara, carlo masci, marco alessandrini, articolo, armando foschi, pescara mi piace

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azsW





logoEV