Passerella di D’Alfonso per TUA, opposizioni scatenate: ‘Un disastro targato PD’

2' di lettura 06/07/2016 - Giornata importante per il settore trasporti pubblici della Regione, con il presidente Luciano D’Alfonso (foto) che ha presentato a Pescara i numeri della società Tua subito dopo l’approvazione del bilancio d’esercizio 2015.

I dati snocciolati dal Governatore parlano di 870 autobus, 17 locomotive merci e 16 convogli passeggeri, 1.587 dipendenti e 28 milioni di persone trasportate in 12 mesi; un quadro, questo, che colloca la società di trasporto abruzzese al decimo posto in Italia per fatturato (140,1 milioni di euro) e al settimo per i chilometri percorsi (37,9 milioni). "Abbiamo scelto una governace eccellente che ha raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati – ha commentato D’Alfonso -, in particolare il presidente Luciano D'Amico è stato formidabile".

“In due anni – prosegue il presidente della Regione - siamo riusciti a far nascere Tua e abbiamo determinato una consistenza chilometrica ed economica importante, che ci consente di premiare il nostro investimento. Rispetto a una comunità di 28 milioni di passeggeri e 37 milioni di chilometri percorsi, ora dobbiamo passare alla fase degli investimenti, cioè ammodernare il nostro parco mezzi, e migliorare la qualità dei collegamenti: basta con gli autobus vuoti”.

Le dichiarazioni di D’Alfonso hanno però sollevato le proteste delle opposizioni, che al contrario dipingono un quadro desolante dello stato dei trasporti pubblici regionali. “Biglietti aumentati a carico degli utenti-passeggeri, chilometri di percorrenza tagliati, un patrimonio in attivo della Gtm espropriato in favore di due società in passivo, e nessuna certezza sul futuro, mentre si moltiplicano le posizioni dirigenziali, con relative indennità”: è questa la fotografia della situazione da parte di Lorenzo Sospiri, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale. “Dopo due anni – prosegue Sospiri – la politica sui trasporti della Giunta D’Alfonso continua a correre verso il precipizio, e direi che questo non è certo il paradiso, come vogliono farci credere, ma l’ennesimo inganno politico di stampo dalfonsiano”.

Di “stucchevole passerella” per autorità e politica, con tanto di “sorrisi e strette di mano volute dal presidente Luciano D’Alfonso”, ha parlato invece il consigliere regionale del M5S Domenico Pettinari. “Ma mentre il cerchio magico della politica abruzzese brinda e si fotografa su alcuni mezzi tirati a lucido per l’occasione – attacca l’esponente pentastellato -, fuori ci sono dei dipendenti che protestano e che sono sbalorditi da tanto spreco, conoscendo bene tutte le carenze che Tua ha proprio per mancanza di fondi”.

“Prima di pensare all’autocelebrazione narcisistica – conclude Pettinari, che ha partecipato ad un sit-in di protesta con i dipendenti - un governo responsabile dovrebbe avere come primo scopo quello di tutelare i dipendenti e i cittadini”.






Questo è un articolo pubblicato il 06-07-2016 alle 18:56 sul giornale del 07 luglio 2016 - 1096 letture

In questo articolo si parla di trasporti, politica, pescara, Abruzzo, regione abruzzo, tua, vivere pescara, luciano d'alfonso, domenico pettinari, lorenzo sospiri, M5S abruzzo, forza italia abruzzo, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ayUW





logoEV