1,6 kg di droga nascosta nella sala Bingo di via Michelangelo: locale chiuso e pusher in manette

1' di lettura 01/07/2016 - Spettacolare operazione delle Fiamme Gialle pescaresi alle prime luci dell’alba: su ordine del Questore, la Guardia di Finanza ha posto i sigilli alla frequentatissima sala Bingo di via Michelangelo e smantellato un vasto giro di droga.

Stando alle prime informazioni, i bagni dell’esercizio venivano utilizzati da uno spacciatore come deposito di sostanze stupefacenti, destinate ai ‘clienti’ del centro cittadino.

Partita dopo un sequestro di hashish effettuato la scorsa settimana nel giardino di piazza Santa Caterina da Siena, l’operazione è proseguita per tutta la settimana con pedinamenti e appostamenti, fino all’individuazione di E.Y., marocchino di 35 anni residente a Foggia.

A quanto pare il nordafricano si muoveva con estrema disinvoltura occultando la droga in un luogo ritenuto insospettabile, ovvero i bagni della vicina sala Bingo, inserendo le sostanze nella controsoffittatura dei servizi igienici.

Sottoposto a un controllo da parte delle forze dell’ordine proprio mentre usciva dalla toilette, l’uomo è stato trovato in possesso di 3000 euro in contanti e di diverse dosi di hashish, pronte per essere distribuite all’esterno del locale. Subito dopo, le Fiamme Gialle hanno rinvenuto il nascondiglio, contenente 1,6 chilogrammi di hashish e cocaina, in parte già suddivisi in dosi, un bilancino elettronico di precisione e un taglierino.

Arrestato in flagranza di reato, E.Y. è stato immediatamente trasferito nel carcere di Pescara.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 01-07-2016 alle 15:58 sul giornale del 02 luglio 2016 - 608 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, pescara, hashish, cocaina, spaccio, bingo, vivere pescara, marco verri, articolo, guardia di finanza di pescara, sala bingo pescara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ayKg





logoEV