Masterplan, pioggia di milioni per Pescara e provincia: Giunta regionale approva, ecco dove finiranno i soldi

3' di lettura 27/06/2016 - Sabato 25 giugno è stata approvata la delibera della Giunta regionale che individua i soggetti attuatori dei 77 interventi del Masterplan – Patto per l’Abruzzo. Per la provincia di Pescara gli assessori Donato Di Matteo e Marinella Sclocco hanno descritto uno scenario che vede grandi opportunità legate al finanziamento di opere, in grado di cambiare il volto del territorio con effetti importanti per tutta la Regione.

Tra le riqualificazioni in cantiere in prima fila c’è la Stella Maris (nella foto), edificio di Montesilvano considerato ‘eterno incompiuto’ e spesso vittima negli anni passati di aspre beghe politiche tra gli Enti locali. Alla riqualificazione della ex colonia saranno destinati 1,5 milioni di euro. Spazio anche al rilancio della Città della Musica, da anni in attesa di essere completata, mentre ben 12 milioni di euro finanzieranno un intervento per la depurazione delle acque e la bonifica delle discariche abusive.

"Il piano di investimenti per il pescarese - spiegano Di Matteo e Sclocco - prevede risorse per un miliardo e mezzo di euro, con investimenti di oltre 700 milioni. Numerosi i progetti che verranno realizzati sul piano delle infrastrutture, con la linea Pescara - Roma (10 milioni) fino agli interventi sull'aeroporto (21 milioni), la deviazione del porto canale (15 milioni), la riqualificazione del parcheggio antistante la stazione (12 milioni) e l’allestimento di infrastrutture per il miglioramento della mobilità nell'area del Gran Sasso (6 milioni di euro)”.

Fondi anche per la sistemazione della Strada Regionale 539, delle provinciali 46 e 65, e per il miglioramento della circolazione per raggiungere il Santuario del Volto Santo Manoppello (2 milioni mezzo). Per quanto riguarda l'ambiente, sono previste opere fognarie a Mammarosa di Passolanciano per la difesa delle falde acquifere (1,5 milioni) e l'adeguamento del depuratore a servizio di Spoltore e San Giovanni Teatino (4 milioni).

In relazione allo sviluppo economico, gli interventi strategici previsti riguardano la banda ultra larga nella zone industriali, l'avviamento di dottorati e assegni di ricerca, lo sviluppo di reti irrigue sul territorio regionale. Nei settori turismo e cultura, previsti oltre 60 milioni di euro per le piste ciclabili sulla costa e all'interno, in particolare lungo i fiumi.

"Verrà inoltre realizzato il Parco Didattico del Lavino (3,5 milioni di euro) - spiega l'assessore Di Matteo, titolare delle deleghe regionali ai Lavori pubblici – e saranno effettuati gli interventi per la valorizzazione turistica della stazione invernale di Passolanciano - Maielletta (20 milioni di euro). Infine, la ristrutturazione dei tholos e delle case in terra presenti nei parchi della regione, in particolare a Roccamorice e Manoppello, nonché il giacimento turistico-religioso del Volto Santo, per una spesa di 2 milioni".

Tutti gli interventi verranno finanziati da qui al 2020 con risorse nazionali, dell'Ue e del Fondo per lo sviluppo e la coesione, ma anche ricorrendo ad altri strumenti finanziari quali i fondi rotativi o project-financing.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2016 alle 17:07 sul giornale del 28 giugno 2016 - 720 letture

In questo articolo si parla di lavori pubblici, economia, turismo, politica, pescara, Abruzzo, sviluppo, montesilvano, opere pubbliche, stella maris, regione abruzzo, sviluppo economico, volto santo manoppello, marinella sclocco, donato di matteo, masterplan

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ayAL





logoEV