Dal freddo all’afa estiva, i precari di Attiva resistono: diffidato il Ministero del Lavoro

1' di lettura 26/06/2016 - Lo scenario, almeno per chi non ha mai smesso di presidiare la tendopoli allestita di fronte a Palazzo di Città, in questi ultimi mesi è cambiato completamente, passando dalle rigide notti invernali alle afose giornate di un’estate che si annuncia rovente.

Ma loro, gli ex interinali di Attiva, sono ancora lì, decisi a non mollare e a giocarsi il tutto per tutto per riavere ciò che gli spetta. L’ultima novità riguarda la diffida stragiudiziale presentata da una decina di consiglieri comunali al Ministero del Lavoro. In sostanza, incalzati dai legali dei lavoratori, i consiglieri chiedono perché, di fronte all’istanza presentata dal sindaco Alessandrini circa la possibilità di stabilizzazione, il Ministero abbia risposto con una sorta di ‘non luogo a procedere’, gelando le aspettative di decine di famiglie ormai a un passo dal baratro (link articolo).

Ora, dopo un altro mese di attesa, quando il caldo insopportabile ha fatto la sua apparizione in città, ecco l’ultima mossa degli Interinali senza gloria. Basterà a sbloccare la situazione?






Questo è un articolo pubblicato il 26-06-2016 alle 11:28 sul giornale del 27 giugno 2016 - 761 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, politica, pescara, precari, ministero del lavoro, Paolo di Toro Mammarella, articolo, attiva spa, interinali, attiva, interinali senza gloria, precari attiva

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ayyh





logoEV