Parchi deserti e ‘paura degli alberi’, è psicosi a Pescara? L’assessore ammette: ‘145 esemplari pericolosi, li taglieremo’

stazione ferroviaria di senigallia 1' di lettura 20/06/2016 - Negli ultimi giorni, dopo il crollo del grosso pioppo avvenuto a pochi passi da un residente del quartiere, nello spazio verde di via Rigopiano non si è più visto nessuno.

Sentita la testimonianza dell’uomo, sfiorato dall’albero e uscito miracolosamente illeso, e visto lo stato apparentemente ‘buono’ del pioppo, tra i frequentatori del parco – in genere famiglie e abitanti del quartiere – si è fatta strada la paura, tanto che diversi cittadini si sono rivolti agli uffici comunali per verificare la stabilità di decine di esemplari in giro per la città.

Al di là delle polemiche dei mesi scorsi circa l’abbattimento dei pini in via Regina Margherita, evidentemente il pericolo c’è, e lo stesso assessore al Verde pubblico lo ha confermato, parlando addirittura di 145 alberi a rischio sul territorio comunale. Si tratta di dichiarazioni che di fatto non smorzano le polemiche, dando anzi ragione a chi in queste ore preferisce tenersi alla larga dai parchi cittadini.

“Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni da parte di persone che ci chiedevano di verificare la stabilità dell’albero davanti casa o nel parco che frequentano abitualmente – conferma l’assessore Laura Di Pietro -, si tratta di una preoccupazione legittima a cui l’Amministrazione comunale cerca di dare risposte ogni giorno, l’attenzione è massima. A tal proposito – prosegue - la settimana prossima dovremmo avere il report ufficiale della verifica effettuata sui 1.200 esemplari dall’agronomo Massimo Rabottini, ma da un primo confronto ufficioso so che dovrebbero essere 145 gli alberi a rischio e che dovranno essere tagliati nei prossimi mesi a tutela della pubblica incolumità”.







Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2016 alle 12:48 sul giornale del 21 giugno 2016 - 618 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ambiente, attualità, natura, sicurezza, politica, pescara, alberi, ambientalisti, vivere pescara, marco alessandrini, articolo, laura di pietro, stazione ferroviaria di senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aykp





logoEV
logoEV