Nuova tragedia sulle strade pescaresi: ciclista di 47 anni travolto e ucciso da un ubriaco

ambulanza notte generico 900px 1' di lettura 08/06/2016 - Cosa ci facesse Ion Vlad, un 47enne di nazionalità rumena, in bicicletta sulla circonvallazione nel cuore della notte è ancora oggetto di indagine, ma quel che è certo è che il ciclista, residente a Pescara, è stato centrato in pieno dall’auto condotta da un uomo di 41 anni, originario di Napoli e anche lui domiciliato nel capoluogo adriatico.

L’incidente è avvenuto intorno alle 2 di notte nel tratto compreso tra Pescara e Montesilvano. Dopo aver travolto la vittima, il 41enne non ha prestato soccorso dandosi alla fuga. L’intervento di un’ambulanza del 118 è stato possibile solo grazie alla segnalazione di un automobilista di passaggio, che ha notato il corpo a terra. I sanitari però non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane.

Poco dopo l’impatto, sul posto è intervenuta anche una pattuglia della polizia stradale, e immediatamente si è scatenata la caccia al responsabile. L’automobilista, che nel frattempo aveva tentato di sbarazzarsi della vettura, è stato rintracciato nel giro di due ore ed è risultato positivo all’alcoltest. Da qui, l’arresto e soprattutto la prospettiva di rispondere ad accuse pesantissime: omicidio stradale ed omissione di soccorso.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 08-06-2016 alle 12:53 sul giornale del 09 giugno 2016 - 635 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, pescara, incidente stradale, montesilvano, omicidio stradale, vivere pescara, marco verri, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/axR9





logoEV
logoEV