Botte e bastonate ai pensionati per rubare soldi: arrestati 3 giovani pescaresi

1' di lettura 06/06/2016 - Per intascare ‘soldi facili’ avevano escogitato un metodo veloce e apparentemente sicuro: ricorrere alla violenza nei confronti di anziani e persone indifese.

Nel mirino della banda, composta da 3 ragazzi pescaresi, in particolare era finito un pensionato invalido, derubato della pensione dopo essere stato picchiato e colpito con una mazza da baseball. A seguito di una approfondita indagine i rapinatori, compreso un minorenne, sono stati arrestati dai Carabinieri.

Ai tre, che dovranno rispondere di rapina aggravata in concorso, è contestato in particolare il ‘trattamento’ riservato all’anziano disabile, che nei scorsi mesi sarebbe stato aggredito in diverse circostanze subito dopo il ritiro della pensione in un ufficio postale.

Dopo aver prelevato i soldi, che tra l’altro costituiscono la sua unica fonte di sostentamento, l’uomo sarebbe stato colpito e rapinato per ben tre volte. Dalla sua denuncia sono scattate le indagini dei Carabinieri, che hanno infine condotto agli arresti di oggi.


di Marco Verri
redazione@viverepescara.it





Questo è un articolo pubblicato il 06-06-2016 alle 10:30 sul giornale del 07 giugno 2016 - 723 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, violenza, pescara, rapine, vivere pescara, marco verri, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/axMS





logoEV
logoEV